S. Marinella. “Spiagge sicure”, 32.000 euro per la lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale

SANTA MARINELLA – Buone notizie per Santa Marinella. E’ stata infatti finanziata con 4,8 milioni di euro l’iniziativa “Spiagge sicure” per l’Estate 2020: 150 comuni litoranei riceveranno 32mila euro da destinare alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale e, tra questi Comuni, nel nostro litorale, risulta anche la Perla del Tirreno.

A darne notizia è la deputata del M5S Marta Grande, che spiega: “I fondi potranno essere impiegati per l’assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, per le prestazioni di lavoro straordinario da parte dello stesso personale, l’acquisto di mezzi ed attrezzature e alla promozione di campagne informative per accrescere fra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti. Inoltre, tenuto conto dell’emergenza epidemiologica in atto, i fondi potranno essere utilizzati per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale nonché delle ulteriori prescrizioni contenute nei protocolli o nelle linee guida per prevenire o ridurre il rischio di contagio da Covid-19”.

I comuni beneficiari sono stati individuati in base alle presenze negli esercizi ricettivi, secondo i dati Istat 2018, ed hanno le seguenti caratteristiche: non sono capoluogo di provincia; hanno una popolazione non superiore a 50 mila abitanti al 1° gennaio 2019; non sono destinatari di contributi per iniziative analoghe promosse dal ministero dell’Interno o per altre iniziative previste dal decreto interministeriale 18 dicembre 2018.

Per beneficiare del finanziamento – conclude Marta Grande – gli enti devono presentare domanda entro fine giugno alla prefettura territorialmente competente e una scheda progettuale riferita al periodo 1° luglio–30 settembre, dove devono essere illustrate le misure che si intendono adottare e specificati, nel dettaglio, i mezzi e il personale da impiegare, le aree del territorio interessate e i relativi costi.”