S. Marinella. Siglato il contratto ed incassato il canone da domani lo stabilimento Perla del Tirreno a disposizione della sua clientela

SANTA MARINELLA – “Una bellissima giornata oggi per Santa Marinella, si è infatti felicemente concluso l’iter per l’assegnazione definitiva alla società Sophia S.r.l. vincitrice dello stabilimento balneare Perla del Tirreno. Il Comune di Santa Marinella ha pertanto incassato stamattina l’intero importo del canone, già versato sul conto della tesoreria, pari a oltre 366 mila euro”.

Lo comunica con soddisfazione il Sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei. “Dopo aver verificato che tutti i lavori, come era stato richiesto nel bando fossero correttamente eseguiti dall’Impresa assegnataria e che la documentazione depositata fosse corretta ho chiesto agli uffici di imprimere una accelerazione anche per il completamento degli atti propedeutici alla firma del contratto con la ditta Sophia S.r.l., cosa che si è regolarmente svolta questo pomeriggio”, aggiunge il Primo cittadino.

Ne consegue che grazie a tale bando di affidamento stagionale della struttura balneare bandito nei tempi e nei modi previsti e con la giusta tempestività, anche quest’anno l’amministrazione ha potuto introitare una cospicua somma ottenendo nel contempo che l’impresa aggiudicataria eseguisse tutti i necessari interventi di manutenzione e messa in sicurezza. Domani mattina così come era stato annunciato e in perfetta concomitanza con il vero debutto della stagione estiva che da sempre si identifica con il primo arrivo in massa dei turisti in occasione della festività del 2 Giugno lo stabilimento Perla del Tirreno sarà aperto e fruibile dai suoi clienti molti dei quali so essere villeggianti che da molti anni trascorrono le vacanze nella nostra cittadina.

“Non mi resta che augurare a tutti gli imprenditori del settore turistico balneare e ricettivo un sincero in bocca a lupo affinché l’estate del 2022 possa essere molto positiva e proficua soprattutto ora che l’emergenza Covid che pure aveva creato tante difficoltà negli ultimi due anni sembra essere finalmente alle spalle permettendo una ripresa di tutte le attività economiche in particolare a quelle legate alla fruizione del mare”, conclude Tidei.