S. Marinella. Prc: “Edilizia popolare: alcune domande sui 40 alloggi annunciati”

SANTA MARINELLA – “Si apprende dalla stampa che le trattativa tra ATER e Comune di S. Marinella sono giunte a buon punto, tanto che la giunta Tidei annuncia la disponibilità di 40 alloggi per le oltre 80 famiglie in attesa di casa. Non è stato specificato dove questi 40 alloggi siano ubicati né i tempi di consegna”.

Lo dichiara in una nota Rifondazione Comunista Santa Marinella, che torna sul delicato tema dell’emergenza abitativa. “Il Comune ci informa della trattativa con ATER anche su via Elcetina in modo da esaurire nel 2022 l’intera graduatoria – commentano dal Prc – Dopo due anni di smentite, finalmente sembra che il Comune abbia intrapreso la strada che il Comitato per l’Emergenza abitativa, l’Unione inquilini, il PCV ed anche Rifondazione avevano indicato fin dall’inizio: non nuove edificazioni ma recupero del patrimonio edile esistente, superando la posizione su cui la giunta Tidei sembrava essersi attestata, quella cioè di non poter assolutamente considerare via Elcetina come una soluzione possibile al problema abitativo. Ricordiamo che Comune e Regione Lazio dispongono di un ingente patrimonio immobiliare pubblico che potrebbe essere utilizzato per rispondere alle emergenze abitative, almeno quelle più gravi, dopo aver deciso che della 167 a S. Severa non un solo appartamento andrà in edilizia economica e popolare. Attendiamo quindi che vengano forniti ulteriori chiarimenti su tempi e ubicazione dei 40 alloggi, in modo da rassicurare i diritti dei cittadini in maggiori difficoltà”.