S. Marinella. La Regione cede al Comune il Castello di S. Severa e l’area di Pyrgi

1407

SANTA MARINELLA – E’ notizia di oggi che la Regione Lazio, con nota firmata dall’Ass. Alessandra Sartore, ha finalmente concesso in via ufficiale i terreni e beni immobili tra i quali spiccano il compendio immobiliare costituito dal Castello di Santa Severa, dalla Torre Saracena e dall’annesso Borgo medievale, l’ex Colonia marina adiacente al Castello e l’intero comprensorio sorto a partire dall’alto medioevo sui resti della città etrusca e romana di Pyrgi.

Grande soddisfazione da parte del Sindaco Pietro Tidei: “L’impegno profuso e le numerose riunioni svolte nei palazzi della Regione Lazio hanno finalmente premiato il lungo lavoro portato avanti in questo anno di trattative in tal senso. Il Comune di Santa Marinella – commenta il Sindaco – in qualità di titolare delle funzioni amministrative, di pianificazione urbanistica ed edilizia nel territorio comunale, al fine di migliorare la qualità dei servizi e delle infrastrutture pubbliche e private, intende avviare iniziative di pianificazione, rigenerazione e sviluppo urbano, attraverso un insieme sistematico di interventi sul patrimonio immobiliare concesso, tutto questo si tramuta in importante volano per l’economia del paese, saranno previsti infatti parcheggi, parchi pubblici, infrastrutture civili e ambientali, nuove spiagge, turismo alberghiero e la talasso terapia. L’impegno attuale – termina Tidei – è quello di accelerare da subito su questi obbiettivi al fine di consegnare al paese queste opere mai realizzate prima, il tutto mediante un finanziamento al Comune di Santa Marinella di 700 mila Euro, tra il 2019 e 2021, da parte della Regione Lazio. Questo è davvero il primo passo concreto per il rilancio della nostra economia e dell’occupazione. Voglio altresì ringraziare in modo doveroso la Giunta Zingaretti ed in modo particolar modo l’Assessore Dr.ssa Alessandra Sartore per la disponibilità.”