S. Marinella. Investitura ufficiale per i primi volontari anti Covid

20

SANTA MARINELLLA – Investitura ufficiale per i primi volontari delle associazioni di Protezione Civile Nucleo Sommozzatori e Misericordia e Croce Rossa che presteranno servizio per controllare il rispetto delle norme anti-covid.

La nomina è avvenuta nel corso di una breve cerimonia, che si è svolta ieri pomeriggio nella sede municipale di Via Cicerone alla presenza del Sindaco Pietro Tidei, dei vertici della polizia locale e dei carabinieri dei delegati Andrea Amanati e Maura Chegia oltre ai responsabili della Protezione Civile Mauro Guredda e Andrea Verticelli.

Per ora, a ricevere il decreto del Sindaco Tidei che li autorizza a svolgere questo importante compito, ci sono i primi 16 volontari cui se ne aggiungeranno, nei prossimi giorni, ulteriori 16.
Queste persone che si sono messe a disposizione dell’amministrazione e dell’intera popolazione di Santa Marinella, avranno una grande responsabilità perché saranno autorizzati a controllare strade e piazze e locali pubblici assicurandosi che tutte le persone osservino le regole indossino, correttamente la mascherina e non creino assembramenti, ma mantengano sempre il distanziamento indicato. Qualora dovessero ravvisare delle inadempienze sarà loro premura rivolgersi all’eventuale trasgressore per invitarlo con gentilezza, ad assumere un comportamento corretto. Non potranno andare oltre e nel caso fosse necessario sono tenuti a segnalare il caso o chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

“A queste persone – dichiara il Sindaco Tidei – che dimostrano, ancora una volta, come il volontariato sia una vera ricchezza e una risorsa per l’intera collettività auguro un buon lavoro nella speranza che questa nuova forma di controllo serva a limitare il massimo i rischi di contagi nella nostra cittadina, anche nel periodo delle festività natalizie dove mi raccomando ancora di rispettare il nuovo DPCM perché, è nell’interesse di tutti, impedire che il virus dilaghi ancora con tutte le nefaste conseguenze che ne deriverebbero anche sul piano economico”.