S. Marinella. Il Comitato 10 Febbraio sollecita l’intitolazione di un luogo pubblico a Norma Cossetto

SANTA MARINELLA – Lettera del Comitato 10 Febbraio di Santa Marinella al Sindaco Pietro Tidei per sollecitare l’intitolazione di un luogo pubblico cittadino a Norma Cossetto, vittima di sevizie e violenza e poi uccisa dai partigiani jugoslavi nei pressi della foiba di Villa Surani.

“Gentile Signor Sindaco,
In qualità di Presidente della locale delegazione del Comitato 10 Febbraio, le porto all’attenzione che dal 10 Dicembre 2020 – giorno in cui è stata approvata quasi all’unanimità la mozione in consiglio comunale – non si ha più alcuna notizia relativa all’iter di intestazione di una via, una piazza o un luogo pubblico a Norma Cossetto.
Senza voler far paralleli, con analoghi procedimenti che hanno visto il consiglio comunale approvare altre intestazioni ed averle viste inaugurare in soli tre mesi, ci lascia piuttosto sorpresi questo atteggiamento. A tale riguardo, gradiremmo altresì conoscere quali provvedimenti ha intenzione di assumere per superare questa incresciosa situazione.
Per favorire una velocizzazione dell’iter, siamo a segnalarle che ci sono già tre luoghi che potrebbero essere intestati alla martire italiana:
– il largo (in asfalto), tra Piazza Unità d’Italia e Largo Innocenzo XI,
– il giardino dietro il Monumento ai Caduti, in piazza Unità d’Italia,
– il giardino di Piazza Civitavecchia, lato mare dove insiste il P.I.T.
Ci auguriamo che codesta sollecitazione, possa ricevere l’adeguata considerazione per allontanare qualsiasi dubbio, circa una scarsa considerazione della vicenda.
Rimaniamo in attesa di un suo gentile riscontro e con l’occasione siamo ad inviarle i migliori saluti”.

Delegazione locale Comitato 10 Febbraio
Il Presidente Massimiliano Baldacci