S. Marinella. Il centrosinistra si candida con nove delibere già pronte

380

SANTA MARINELLA – La coalizione di centrosinistra presenta il suo programma ai cittadini in vista delle elezioni amministrative: 9 atti legislativi pronti per l’approvazione e il codice etico, già sottoscritti dai tre candidati Paola Rocchi, Andrea Bianchi e Massimiliano Fronti.
Il programma ha una sua struttura già definita, ma sarà aperto ai contributi dei cittadini fino alle elezioni di maggio; è visibile sul blog http://lacoalizione2013.blogspot.it/ e si fonda su espressioni chiave come “sviluppo economico” e “qualità”.
“Allo sviluppo economico – spiegano i tre candidati – è dedicata una grande attenzione, mentre la parola ‘qualità’ si riferisce a tre importanti ambiti: la qualità dell’ambiente, della città, della vita e delle istituzioni. Dopo anni di degrado, è un concetto fondamentale ed è un obiettivo che intendiamo perseguire con trasparenza e spirito innovativo. Costituiscono una grande novità le 9 delibere. Mai prima d’ora una coalizione politica si era presentata alla città con 9 provvedimenti già sottoscritti e per l’approvazione nei primi mesi di governo in caso di vittoria. Questi atti legislativi non sono altro che il prosieguo dell’attività che le tre formazioni politiche hanno condotto dai banchi dell’opposizione ed anche la ricezione di istanze espresse in questi anni da comitati cittadini. Tre di queste delibere riguardano l’urbanistica. E’ già pronta la delibera per l’adozione di un nuovo strumento di programmazione – il PUGC – che sostituisce il vecchio Piano Regolatore e ne recepisce lo stato di fatto disegnando la città in modo più moderno, rispettoso e armonico”.
Altro fondamentale provvedimento è quello che avvia un processo di regole per i Piani Integrati, “con la ferma convinzione che fra gli errori più grandi della giunta Bacheca ci sia proprio l’adozione senza regole e senza programmazione di ben 14 proposte e soprattutto del Piano Integrato Benigni, un accordo del tutto sfavorevole per la città”.
L’ultima delibera sull’urbanistica riguarda poi la tutela delle ville storiche, per cui è disponibile già una prima ricognizione. Anche le altre delibere assumono un importante valore simbolico e pratico: l’adozione del progetto “fossi partecipati” per Castelsecco, l’apertura – ove possibile – di nuovi accessi al mare per una più ampia fruizione delle coste, l’avvio di procedure di controllo partecipato sul servizio idrico e la difesa dell’acqua pubblica, un impegno a fare rispettare il contratto della raccolta differenziata e dell’igiene della città da parte della Gesam, una delibera sui prestiti agevolati alle aziende locali, ed infine una sull’estate santamarinellese che i tre candidati a sindaco hanno voluto chiamare “Estate in bellezza (piacere e gusto)”.
“L’idea – sottolineano – è quella di impegnare l’ufficio a programmarla con almeno 10 mesi di anticipo, di incentrare l’attenzione su manifestazioni artistiche (tra cui spicca la vocazione cinematografica di S. Marinella) e sportive coinvolgendo tutti i talenti locali, con almeno due grandi eventi di richiamo nazionale. Si vuole inoltre agganciare l’estate santamarinellese agli esercizi di ristorazione, ma anche all’ immagine di Santa Marinella da promuovere: la sua bellezza naturale, la dolcezza delle sue ville e del suo mare. Un nuovo inizio, insomma”.
Infine il codice etico che si ispira e recepisce il “codice europeo di comportamento per gli eletti” e impone norme vincolanti sull’esercizio della funzione, il conflitto d’interesse, l’accesso agli atti, il confronto democratico ed i mezzi per ottenere consenso.
“Si tratta, in definitiva, di una novità assoluta – concludono Rocchi, Bianchi e Fronti – una coalizione che si presenta salda e unita nelle intenzioni e negli impegni che i 3 candidati Sindaco hanno sottoscritto. Una coalizione che presenta alla città un metodo di scelta del Sindaco inedito nella storia della nostra città con le primarie di domenica 13, il tutto integrato con un patrimonio di idee e progetti che hanno le carte in regola per cambiare la faccia e lo spirito della città”.