S. Marinella. “Come farà Fisichella ad accettare la cittadinanza di una città che non lo vuole?”

427

SANTA MARINELLA – Tanta la confusione che regna tra le fila della maggioranza, in mezzo a quelli che lo sanno fare, che verrebbe da sorridere. Solo qualche giorno fa tutti ad applaudire ed inneggiare, giustamente, la figura del nostro concittadino Bomboi ed il suo attaccamento ai valori di libertà e democrazia recati dal movimento della resistenza e ieri ci siamo trovati a dover concedere la cittadinanza ad un senatore Fisichella che non solo non ha mai partecipato attivamente alla vita politica e sociale di questa Città ma ha anche sdoganato, con la sua invenzione dal marchio “Alleanza nazionale” soggetti del calibro di Fini, Storace e La Russa.

Ma anche su questo la maggioranza è andata sotto, salvata dalla strana ma neanche troppo alleanza ex bachechiani-paese che vorrei; non ha avuto numeri e cuore per dire di si, gli stessi numeri che le sono mancati per dire di no. Come farà Fisichella ad accettare la concessione della cittadinanza di una Città che non lo vuole? Nel cui Consiglio Comunale solo cinque consiglieri hanno votato per lui mentre solo il Movimento 5 Stelle ha avuto il coraggio di denunciare l’imposizione non democratica di queste benemerenze senza neanche convocare la Conferenza dei Capigruppo? Siamo passati dalla cittadinanza per il premio Nobel per la pace Lech Walesa del 1984 al prendere in giro una persona anziana che tanto ha fatto ma non per la nostra comunità.

Nel frattempo la Città sta morendo e la grande manovra economica, il ristoro dei conti pubblici tanto sbandierato non solo non è stato validato ancora, proprio da quelli che lo sanno fare, ma sarà definitivamente affossato dal condono tributario annunciato dal governo.

Niente altro si avvicina dall’orizzonte, solo pochi spot che danno l’impressione di essere ancora in campagna elettorale come l’interramento di una fontana al centro di Santa Severa, la fontana mai aperta e che tanto denaro è costato ai cittadini contribuenti. Adesso senza autorizzazione alcuna è stata interrata, un altro scempio marcato dalla distrazione e dall’incuria di un’amministrazione che non sa fare i conti nemmeno col pallottoliere. Sappiamo solo che anche quest’ondata passerà presto, speriamo senza troppi danni.

 

Massimo PadroniMovimento 5 stelle di Santa Marinella