S. Marinella. Aumento delle volumetrie in cambio di interventi di antisismici e bioedilizia

248

SANTA MARINELLA – Su iniziativa dell’assessore all’urbanistica Roberta Gaetani il consiglio comunale di Santa Marinella ha recentemente approvato un provvedimento che consentirà ai proprietari di immobili di ottenere l’ampliamento fino al venti per cento della volumetria esistente con una maggiorazione massima della superficie utile non superiore a 70 metri quadrati.

L’ampliamento sarà concesso a condizione che vengano realizzati sull’immobile interventi di miglioramento sismico ed efficientamento energetico. Gli ampliamenti dovranno essere realizzati nel rispetto di quanto previsto dalla normativa statale e regionale in materia di sostenibilità energetico-ambientale e bioedilizia. E’ anche prevista la possibilità di una cessione della quota di premialità corrispondente ad una unità immobiliare a favore di altre unità immobiliari poste nel medesimo edificio, fermo restando il limite di 70 mq.

“Il momento in cui abbiamo deciso di introdurre questa delibera non è casuale – ha dichiarato il Sindaco Pietro Tidei infatti lo abbiamo fatto in concomitanza con la definizione dell’Ecobonus statale, che consentirà ai cittadini di poter effettuare il miglioramento simico e l’efficientamento energetico praticamente a costo zero. Continueremo ad introdurre gli istituti giuridici della rigenerazione urbana a spot. Stiamo già lavorando alla prossima delibera che avrà ad oggetto le disposizioni contenute nell’articolo 4, ovvero quelle per il cambio di destinazione d’uso degli edifici. Ricordiamo che al momento sono già direttamente applicabili le disposizioni disciplinano gli interventi diretti di ristrutturazione edilizia o gli interventi di demolizione e ricostruzione, per i quali vengono previste delle premialità in volumetrie aggiuntive”

“Sin dal momento della mia nomina ad Assessore – dice l’assessore Roberta Gaetani – il Sindaco Tidei mi ha subito fatto presente l’urgenza di introdurre gli istituti giuridici disciplinati dalla Legge regionale sulla rigenerazione urbana. Insieme agli uffici, sempre molto attivi e collaborativi, mi sono subito quindi messa all’opera, portando in poco tempo all’attenzione del Consiglio Comunale la prima delibera. Bisogna sottolineare che ad oggi le istanze proposte in base all’ultimo piano casa sono agli sgoccioli, quindi chi vorrà presentare un’istanza per avere un ampliamento volumetrico della propria abitazione, potrà farlo in base a tale variante al piano regolator.. La delibera approvata da tutto il Consiglio Comunale all’unanimità lo scorso 19 giugno, dopo la sua pubblicazione seguirà le procedure necessarie adottate in Regione per la sua ratifica”.