S. Marinella. Amici di Beppe Grillo: “Costruiamo ponti e non muri”

141

SANTA MARINELLA – Dagli Amici di Beppe Grillo di Santa Marinella riceviamo e pubblichiamo:

La recente votazione avvenuta su Rousseau del popolo pentastellato ha introdotto 2 importanti novità.
La prima è quella di considerare ininfluente nel computo dei 2 mandati costituenti la ‘vita politica’ di un eletto a 5 stelle, un mandato da consigliere comunale. In effetti c’è da dire che il consigliere comunale è un’attività di solo sacrificio, praticamente non remunerato se non per il gettone di presenza in consiglio o nelle commissioni, la cosa renderà possibile il poter concorrere alle prossime tornate elettorali di due eccezionali persone come Virginia Raggi e Chiara Appendino che avevano avuto un trascorso di una trentina di mesi come consiglieri di opposizione.
Questo argomento era stato a lungo dibattuto e riteniamo che benché giusto sarebbe stato meglio votarlo alcuni mesi fa e non a ridosso delle scadenze elettorali.
Il secondo quesito è la vera svolta del movimento che sancisce definitivamente la fine dell’epoca della protesta e certifica la crescita a compagine politica compiuta ed entità di governo e di proposta.
Da oggi è possibile nelle SOLE competizioni elettorali amministrative presentarsi in coalizione con i Partiti politici oltre che con le liste civiche.
Anche qui viene a cadere un muro per costruire un ponte, ponte che unisce su programmi e finalità condivise e che impegna nel rispetto della Costituzione forze differenti verso un unico risultato, il bene comune.
Questo secondo quesito molto sta facendo discutere in altri gruppi specialmente i fanatici ed i “nostalgici”, ma primo dovere ed obbligo del percorso democratico è, dopo il giusto dibattito, l’accettazione del volere della maggioranza, e il rimboccarsi le maniche per portarlo a compimento e se a qualcuno sta scomoda questa casa comune può serenamente costruirsene un’altra più adatta alle proprie attitudini”.

Amici di Beppe Grillo Santa Marinella