No Jova Beach Party a Cerveteri : “Buona la prima!”

CERVETERI – Dal Coordinamento Cerveteri-Ladispoli NO Jova Beach Party riceviamo e pubblichiamo:

“Ottima partecipazione di cittadini e realtà ambientaliste locali alla prima assemblea venerdì scorso a Cerveteri indetta dal Coordinamento No Jova beach party ….ed altre devastazioni di Cerveteri e Ladispoli.
Un inizio incoraggiante, con articolazione di contenuti concreti e circostanziati, realisti e determinati, che ha visto un primo tempo con una passeggiata sulla spiaggia interessata e minacciata dall’impatto, con Franco Sacchetti, fumettista ed attivista in difesa della natura, presente nel percorso da tre anni.
‘Siamo un po’ tutti come il Fratino’, il piccolo volatile a rischio di estinzione insieme ad altre specie faunistiche e della flora, non soltanto ornitologiche, che nidifica quasi per una combinazione simbolica nello stesso periodo sulle spiagge interessate dalla occupazione forzata del Jova Beach Party.
Crediamo che i concerti si debbano tenere negli stadi e nelle aree adibite ed attrezzate, che non causino disagi alla popolazione residente, alla fauna e flora degli habitat naturali, soprattutto per il diritto al futuro dei giovani e dei bambini di oggi e domani.
La nostra azione continuerà su più fronti: politico, informativo e legale. Coinvolgeremo prima o poi, come è avvenuto per la raccolta dei rifiuti ad esempio, pressandole senza tregua e con proposte serie.
Nel 2023 di queste occupazioni di spiaggia non se ne dovrà più sentir parlare e non ci fermeremo prima!
Si ai concerti, alla cultura, alla musica, alla danza, ad abbracciarsi con passione: ma non sulle spiagge vicine o in riserve naturali che non possono diventare una discoteca per migliaia di persone….con cittadini e creature che ne pagano poi il conto”.

Coordinamento Cerveteri-Ladispoli NO Jova Beach Party