Manziana. Al via la riqualificazione di Piazza Tittoni

674

MANZIANA – Sono partiti i lavori per la valorizzazione di Piazza Tittoni, luogo di incontro per tutto il paese. Grazie ai fondi comunitari ottenuti dall?Amministrazione Comunale attraverso il Gal Tuscia Romana, sarà possibile effettuare degli interventi che andranno a mettere in risalto le evidenze architettoniche ed i monumenti più rilevanti: su tutti la Chiesa di S. Giovanni Battista, Palazzo Tittoni, il monumento ai Caduti e la fontana attribuita al Mascherino.
Si procederà con la messa a norma degli impianti di illuminazione pubblica e la conseguente realizzazione di un nuovo sistema illuminante studiato ed orientato per mettere in risalto i prospetti e le facciate storiche degli edifici. Oltre ai nuovi lampioni conformi alle norme vigenti, verranno inseriti una serie di corpi illuminanti proiettanti da terra. Un valore aggiunto è dato dall?installazione nei lampioni di lampade a led che contribuiranno ad un risparmio energetico e conseguentemente anche economico.
Ma gli interventi riguarderanno anche l?arredo urbano: le panchine danneggiate verranno cambiate con nuove panchine in legno. Verranno inoltre sostituite anche le fioriere che delimitano il sagrato della Chiesa e verranno posizionati dei nuovi cestini porta rifiuti, rispondenti alle modalità di raccolta differenziata.
?Il progetto è un tassello importante per tentare di dare nuovo slancio alla vita sociale del paese ? dichiara il Sindaco Bruno Bruni ? Avere una piazza accogliente è sia un buon biglietto da visita per turisti e visitatori ma soprattutto un modo concreto per permettere a tutti i cittadini di avere uno spazio che torni ad essere davvero un luogo di incontro e di confronto. E poi l?installazione di lampade a led e dei cestini con i diversi comparti per la raccolta differenziata sono sicuro che saranno dei piccoli gesti che i manzianesi sapranno apprezzare?.
A causa delle scadenze progettuali previste, i lavori si terranno proprio nel periodo estivo: l?Amministrazione si scusa per gli inevitabili disagi e confida nella collaborazione della cittadinanza.