Mai più decibel selvaggio

324

LADISPOLI – A Ladispoli tutti gli intrattenimenti musicali con uso di amplificazioni dovranno terminare entro e non oltre la mezzanotte. Lo disposizione è contenuta nell’ordinanza (23/2014) del vice sindaco Giorgio Lauria che stabilisce tra l’altro che l’uso di amplificazioni non deve interferire con altre attività di spettacolo organizzate da esercizi limitrofi, il tutto per evitare il sovrapporsi di emissioni sonore che andrebbero a determinare il disturbo della quiete pubblica. Le emissioni sonore non dovranno in alcun caso superare i 75 decibel.
Durante gli intrattenimento musicali o di altro genere organizzati o patrocinati dal comune di Ladispoli che si svolgono in piazza Rossellini, i bar e ristoranti presenti su piazza della Vittoria, piazza Martini Marescotti, via Ancona e via Odescalchi (tratti prospicienti piazza Rossellini) non potranno effettuare spettacoli musicali o di altro genere per non interferire negativamente sulla quiete pubblica.
Ai trasgressori, fatto salvo che il fatto non costituisca anche ipotesi di reato, verranno applicate sanzioni fino a 500 euro.