Le sedi del Bambin Gesù di S. Marinella e Palidoro collegate con i droni

57

SANTA MARINELLA – Il Sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei ha emesso in data odierna una ordinanza che resterà in vigore fino al termine della settimana per interdire al transito l’area adiacente la terrazza del lungomare Marconi di proprietà dell’ospedale Bambino Gesù che in questa settimana è stata adibita a pista di decollo e di atterraggio per una iniziativa sperimentale che prevede l’uso di droni.

“Si tratta di un progetto di grande importanza che meritava di essere accolto e supportato da questa amministrazione – ha detto il Sindaco Tidei – gli apparecchi, infatti saranno utilizzati per trasportare in tempi rapidi materiale biomedicale tra le sedi dell’ospedale pediatrico di Palidoro e quella di Santa Marinella. Il progetto stata avviato grazie al supporto dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, le società Leonardo e Telespazio, e la sperimentazione consisterà nella consegna di medicinali, protesi e campioni biologi, per via aerea, sorvolando il breve tratto di mare che divide i due nosocomi pediatrici ubicati nel litorale a nord di Roma. Da oggi i primi droni stanno atterrando sulla terrazza appositamente allestita come pista di atterraggio, sita di fronte alla sede ospedaliera del lungomare Marconi. I comuni di Santa Marinella, Fiumicino e Civitavecchia e la Capitaneria di Porto hanno già emesso le relative e necessarie ordinanze per disporre per l’interdizione delle aree a ridosso dell’arenile interessate dalle attività di volo del drone”.

Le attività sperimentali continueranno per l’intera settimana fino a venerdì 23 ottobre. Le sessioni di volo avranno luogo nelle fasce orarie tra le 11 e le 13 del mattino, nonché tra le 15 e le 17 del pomeriggio.