Ladispoli. Un nuovo regolamento sulla celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili

535

LADISPOLI – “Da oggi, nel nostro Comune, matrimoni ed unioni civili si potranno celebrare nel luogo, nei giorni e negli orari che gli sposi riterranno più opportuni”.

A parlare è l’assessore al personale, Amelia Mollica Graziano che, con il consigliere Filippo Moretti, ha portato all’approvazione dell’aula di piazza Falcone la delibera che armonizza la disciplina sui matrimoni e sulle unioni civili a Ladispoli. Il Consiglio comunale nella seduta del 20 febbraio scorso, infatti ha approvato un nuovo regolamento sia per soddisfare le esigenze dei cittadini, sia per coinvolgere in questo settore tutte le attività ricettive che vorranno mettere a disposizione i propri spazi per ospitare queste cerimonie”.

“In precedenza – prosegue l’assessore Amelia Mollica Graziano – le due cerimonie erano separate visto che il regolamento disciplinava soltanto il matrimoni, mentre per le unioni civili erano regolamentate da postille. Da oggi le due cerimonie sono state unificate come iter burocratico e sono a tutti gli effetti equiparate. Ma l’aspetto più importante del nuovo regolamento è la possibilità di celebrare matrimoni ed unioni al di fuori del palazzetto comunale, in luoghi suggestivi del nostro Comune che i cittadini potranno scegliere in un apposito albo che prossimamente sarà pubblicato sul sito comunale. Per costituire questo albo l’amministrazione rivolge un appello a tutti i titolari di attività ricettive, hotel, ristoranti, agriturismi, stabilimenti balneari, tutti ovviamente minuti di regolari concessioni, che volessero includere la loro struttura tra quelle che potranno ospitare la celebrazione delle cerimonie. A breve uscirà l’avviso che conterrà modalità e criteri per le domande di adesione. L’avviso non avrà scadenza, ci auguriamo una massiccia partecipazione degli operatori economici. E così, girando per la nostra città, magari in riva al mare, ci auguriamo di poter assistere presto al bacio tra gli sposi”.