Ladispoli. Forchetta: “Quante falsità sull’assunzione di mio marito”

741

LADISPOLI – Dal Consigliere comunale Monica Forchetta, riceviamo e pubblichiamo:

Nei giorni scorsi ho appreso tramite varie testate locali che alcune “persone”, le quali preferisco non nominare poiché in questi giorni hanno avuto già abbastanza spazio ottenuto oltretutto nel modo più scorretto, hanno fatto intendere un mio coinvolgimento riguardo l’assunzione di mio marito presso la ditta Massimi. Ovviamente smentisco tutto ciò divulgato in quanto mio marito ha seguito la normale procedura, come tutti gli altri cittadini, proponendo il proprio curriculum vitae personale senza presentarsi come marito di. Premetto che non conosco nemmeno gli amministratori della ditta citata e non capisco quali siano stati gli elementi che hanno fatto ritenere a queste persone di far intendere e soprattutto nel cercare di far credere ai cittadini il contrario. Lo scorso anno molte persone della città, che ringrazio nuovamente, hanno riposto in me la loro fiducia facendomi eleggere consigliere comunale, non per scaldare una poltrona ma dovuta alla voglia di migliorare Ladispoli, per il bene comune e non per trovare un lavoro a mio marito di tipo stagionale con scadenza a settembre. Oltre ad aver lasciato intendere questo avete cercato di mettere in cattiva luce una ditta del nostro comune che permette a molte famiglie di portare il pane a casa. Accuse di questo genere sono veramente di un livello molto basso e trovo ridicolo il fatto che quando si cade nel dimenticatoio venga attaccata la mia persona solo per ottenere qualche riflettore sú di essi. Mi dispiace per coloro che hanno impiegato tempo ed energia per montare questa ” falsa” facendola passare per “trasparenza” quando invece era perfettamente a conoscenza sulla questione. Oggi mi trovo a dovermi discolpare per qualcosa che non ho commesso, l’unica mia pecca è stata quella di non avvisare il Partito su l’eventuale assunzione di mio marito, ho peccato di ingenuità non avendolo ritenuto opportuno in quanto la Ditta in questione è PRIVATA, questa è l’unica “colpa” che intendo assumermi nell’aver agito in buona fede, sottraendo tempo prezioso a persone che stanno davvero combattendo contro un mostro… compresa la sottoscritta, quindi per evitare che si sprechi ulteriore tempo da ambo le parti, considerandolo vitale e dunque utile da dedicare altrove, vi invito a informarvi meglio la prossima volta. Concludo rivolgendomi a chi per via della mia poca esperienza politica mi accusa della morbida e poca opposizione, di presentarsi durante il consiglio, sarei lieta di ascoltare i suoi o loro suggerimenti. Inoltre ci tengo a ringraziare pubblicamente i cittadini, il Partito Democratico e alcuni “avversari” politici per i loro messaggi e telefonate di vicinanza e di solidarietà.

Monica ForchettaConsigliere comunale Partito Democratico Ladispoli