Ladispoli. “Con ‘Coloriamo la città’ si ripuntano i riflettori sui consultori familiari”

0
119

LADISPOLI – Dal Coordinamento Donne Resistenti di Ladispoli riceviamo e pubblichiamo:

“Siamo profondamente grate alle artiste Antonella Pirozzi, Monica Marra e Luisa Pietrangeli che – nell’ambito del progetto ‘Coloriamo la nostra città’ ideato da Donato Ciccone – hanno riacceso l’attenzione dell’opinione pubblica sullo stato dei nostri consultori familiari di Ladispoli e Cerveteri. Il coordinamento donne resistenti le ringrazia non solo perché hanno sottratto al degrado (di muri sporchi con scritte oscene) uno dei servizi socio sanitari che dovrebbero stare a cuore a tutti noi – cittadine e cittadini di questa comunità – ma soprattutto perché hanno riacceso i riflettori sullo stato di questi servizi così importanti anche per i bambini ed i giovani. Ricordiamo che secondo la normativa vigente Ladispoli e Cerveteri dovrebbero avere ciascuno N.2 consultori in base alla popolazione residente che rasenta per ciascun comune i 40.000 abitanti. Inoltre, tra i professionisti dovrebbero lavorarci a tempo pieno (38 ore): ginecologo, pediatra, psicologo, ostetrica, assistente sociale, infermiera, puericultrice. Questi operatori dovrebbero svolgere il loro compito non solo nei locali adibiti a consultori ma anche, cosa importantissima, nelle scuole. L’oggetto del loro lavoro è molteplice ma qui riportiamo solo le parole chiave per farne comprendere la complessità: ‘educazione sessuale e sentimentale, prevenzione delle principali patologie dell’apparato sessuale, accompagnamento alla maternità consapevole, contraccezione, presa in carico dei disagi sociali e psicologici sia della persona che della famiglia, etc etc…’
Attualmente i nostri consultori (due e non quattro) hanno un terzo di questi operatori. Vogliamo che l’impegno di Antonella Pirozzi, Monica Marra e Luisa Pietrangeli sia un buon inizio e un buon auspicio perché la situazione cambi.
Sappiamo che il cammino è lungo e che le istituzioni (Asl e Regione) si stanno muovendo; abbiamo chiesto incontri e verifiche ma di tutto ciò daremo puntuale informazione. Nel frattempo invitiamo tutti, proprio tutti, ad andare a vedere i murales del consultorio di Ladispoli in via Nino Bixio. ‘Aprono il cuore alla speranza di cambiamento’ anzi siamo volutamente ottimiste qualcosa sta già cambiando!”.

Coordinamento Donne Resistenti Ladispoli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY