Ladispoli Attiva: “Necessario un consorzio con Cerveteri per rilanciare le politiche sociali”.

LADISPOLI – Dal movimento civico Ladispoli Attiva riceviamo e pubblichiamo:

“1,2 milioni di euro di fondi stanziati per le politiche sociali nell’ultimo piano di zona regionale non sono mai stati spesi. La macchina amministrativa del distretto di Ladispoli e Cerveteri non è stata in grado di trasformare queste risorse economiche in servizi concreti verso le categorie più fragili del nostro territorio (disabili, anziani, famiglie in difficoltà economica, ecc.)
Questa vergogna non dovrà più accadere in futuro e per tale ragione crediamo sia urgente attivare le procedure per la trasformazione del distretto sociale in un vero e proprio consorzio (come impone la legge regionale) che semplificherebbe la gestione amministrativa, diminuirebbe le disfunzionalità e velocizzerebbe i processi.
Congiuntamente alla creazione del consorzio crediamo sia urgente lavorare anche per:
– potenziare il personale dell’ufficio di piano rendendolo autonomo (malgrado la possibilità di utilizzare i fondi regionali disponibili a tale scopo)
– unificare i servizi dei due comuni in ambito sociale (come impone la legge regionale)
– creare una vera agenzia di monitoraggio e co-progettazione con il Terzo settore (come auspicato dalle leggi regionali)
– attivare il PUA (punto unico di accesso ai servizi nell’ambito socio sanitario) ed il segretariato sociale”.

Ladispoli Attiva