Il Pd: “Raccolta differenziata, un fallimento su tutti i fronti”

471

CERVETERI – Il Partito Democratico di Cerveteri accusa l’Amministrazione comunale sulla gestione della raccolta differenziata, ricordando la promessa dell’allora candidato sindaco Pascucci nel 2012: “Raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta su tutto il territorio entro il 2013: consideratelo già fatto.”
“Ad oggi (agosto 2014) la situazione nel Comune di Cerveteri è la seguente – affermano dal Pd – Bando di gara per la raccolta dei rifiuti porta a porta in tutto il territorio pubblicato e poi annullato poco prima dell’apertura delle buste per motivi ancora poco chiari (ed ora pubblicato di nuovo con scadenza ad ottobre) per motivi ancora poco chiari e sui quali si dovrà sicuramente ritornare; Assessore alla tutela del territorio in aperta polemica con gli uffici del Comune e pronto a rimettere la delega sui rifiuti; Sindaco che accusa (non si sa bene chi) di non essere stato informato di nulla. Insomma: una gestione a dir poco superficiale di un problema di prima grandezza, poca chiarezza, zero assunzione di responsabilità e colpe scaricate ad altri (magari su un Dirigente prossimo alla pensione?)”.
“Un fallimento sotto tutti i punti di vista – proseguono i democrat – su uno dei temi più delicati ed urgenti per la città che, proprio per tali motivi, doveva, al contrario di quanto avvenuto, essere gestito con scrupolo assoluto. Ciò anche perché, come noto, le discariche (come, ad esempio, quella di Cupinoro, da tempo ed ancor più in questi giorni al centro delle cronache) potranno essere ridimensionate per poi essere finalmente chiuse solo se i comuni saranno in grado di predisporre un’efficiente raccolta differenziata dei rifiuti nel proprio territorio. Ebbene, dopo due anni ed oltre di questa amministrazione, a Cerveteri ancora nulla è stato fatto per incrementare la raccolta differenziata (avviata peraltro durante la scorsa amministrazione). In ogni caso la cosa peggiore di tutta questa vicenda è che, considerato quanto prodotto sinora dall’amministrazione sul tema gestione rifiuti, allo stato non è possibile nemmeno dire quando la raccolta differenziata potrà essere estesa su tutto il territorio con percentuali accettabili. Insomma – concludono da Pd – se per ‘consideratelo già fatto’ l’amministrazione Pascucci intendeva una gestione del problema rifiuti di questo tipo, siamo seriamente preoccupati”.