Fiumicino. FederBalneari: “Stagione alle porte, situazione mai così drammatica”

184

FIUMICINO – Dopo gli ulteriori gravissimi danni provocati dall’ultima mareggiata sul litorale di Fregene e Focene, con strutture storiche crollate, cabine finite in mare, chioschi cancellati, terrazze inghiottite dalle onde e una linea di costa sempre più avanzata, tanto da minacciare ormai anche la parte centrale di Fregene, FederBalneari rivolge un nuovo appello alle pubbliche amministrazioni.

“Vorremmo sapere, per quanto riguarda gli interventi di messa in sicurezza strutturale della costa, se l’ipotesi barriera soffolta, 1.800 metri tra Focene e Fregene, è ancora una soluzione all’ordine del giorno degli enti pubblici perché ad oggi di conferme ufficiali non ne sono ancora arrivate – si legge in una nota di FederBalneari – Chiediamo agli amministratori notizie anche di eventuali ripascimenti dei tratti di litorale più colpiti dall’erosione perché in queste condizioni sarebbe impossibile lo svolgimento delle attività. E inoltre se e quando si intendono rimuovere detriti e macerie accumulate davanti agli stabilimenti di Fregene presi in custodia dal Comune attualmente alla deriva lungo tutto il tratto di costa di Fregene Sud”.