Ecologia: ripulita la palude di Torre Flavia tra Cerveteri e Ladispoli

632

E’stato ripulito il tratto di litorale antistante il Monumento Naturale Regionale della Palude di Torre Flavia, fra i due comuni. Con particolare attenzione, per Ladispoli: al tratto della spiaggia verso la Torretta di Torre Flavia, il torrente omonimo e l’ansa dove esiste la chiusa della pescicoltura. Inoltre, per Cerveteri, è stato ripulito anche il parcheggio antistante l’ingresso nord a Campodimare, il sentiero alla dune denominato “Un’Aula VerdeBlu”, l’area delle dune recintata per la cova del “corriere piccolo” ed il sentiero di anello per il collegamento fra le due entrate dell’area protetta. Raccolti in totale 58 Sacchi ed alcuni rifiuti ingombranti, grazie ai sacchi e guanti forniti dalla Tekneko di Cerveteri, i sacchi sono stati rigorosamente contrassegnati per la Raccolta differenziata dei rifiuti, cioè: vetro, carta, plastica, alluminio, organico, indifferenziatae ritirati presso i due punti operativi esistenti dalle aziende incaricate: Massimi per Centro visite di Ladispoli e Tecneko per il sentiero Aula VerdeBlu di Cerveteri. Sono intervenuti per l’Amministrazione comunale di Ladispoli, oltre all’instancabile Flavio Cerfolli, Delegato alle acque marine ed alle spiagge libere e fra i promotori dell’evento : il Sindaco Crescenzo Paliotta, il ViceSindaco Giorgio Lauria, l’Assessore Roberto Ussia, il Consigliere Stefano Fierli. Mentre per l’Amministrazione comunale di Cerveteri, oltre all’Assessore all’Ambiente Andrea Mundula, promotore attento ed attivo volontario per tutta la mattinata, il Sindaco Alessio Pascucci, l’Assessore Lorenzo Croci ed il Comandante della Protezione civile comunale Marco Scarpellini. A questo proposito, ringraziamo i Gruppi comunali della Protezione civile di ambedue i comuni per la loro fattiva presenza e le pattuglie delle rispettive Polizie locali per la vigilanza e l’assistenza. Infatti, grazie agli amici della protezione civile ed i loro mezzi di trasporto è stato possibile recuperare legname ingombrante, abbandonato dal mare sulla spiaggia e probabile strumento per eventuali falò notturni. Al termine, Sono stati distribuiti i materiali del Consorzio Imballaggi Alluminio C.I.AL.(sponsor dell’evento) e premiati tutti i partecipanti con un Attestato della giornata realizzato con il patrocinio dalla Regione Lazio e con la collaborazione della Tipografia Lauria di Ladispoli.