Forza Nuova di Cerveteri: “La giunta non agevola operato di assistenza nei confronti dei bisognosi”

440

“Lunedì 5 maggio nel tardo pomeriggio si è tenuto il consiglio comunale di Cerveteri durante il quale, all’ordine del giorno, c’era la mozione dei volontari dell’associazione Solidarietà Nazionale di Cerveteri, che grazie ai consiglieri Orsomando e Ramazzotti è arrivata in consiglio. Ci teniamo innanzitutto a ringraziare pubblicamente i due consiglieri per aver mantenuto l’impegno preso nei nostri confronti, nei confronti delle famiglie che aiutiamo e dei cittadini che ci supportano.
La mozione, dopo un preambolo sulla drammatica crisi che sta colpendo i cittadini di Cerveteri, chiedeva all’amministrazione di assegnare, per una volta al mese, i locali dell’Oratorio San Michele Arcangelo, nei termini che avrebbe deciso l’amministrazione, all’associazione Solidarietà Nazionale per permettere ai volontari di effettuare in maniera migliore il lavoro di distribuzione degli alimenti e per organizzare una mensa popolare con cadenza mensile che servisse d’aiuto ai cittadini bisognosi.
La risposta del Sindaco, appoggiata acriticamente da tutta la maggioranza in blocco, stretta dietro l’ultima fila dei banchi del consiglio, e dal consigliere Travaglia, è stata chiara. La mozione non sarebbe stata votata così com’era, perché tra tutte le associazioni che fanno solidarietà, ce n’è una, e guarda il caso proprio quella che chiede in gestione i locali comunali che aiuta solo gli italiani (aiutare gli italiani è diventato una discriminante). Secondo il Sindaco, Solidarietà Nazionale aiuta solo una parte di cittadini, gli italiani (lo smentiremo nelle sedi opportune).
Questa, in sunto la motivazione per la quale la mozione non sarebbe stata votata. Ed anche perché Solidarietà Nazionale non avrebbe mai fatto richiesta agli uffici preposti e avuto dei contatto con l’amministrazione.
Motivazioni furbesche e menzognere dette in politichese, dal solito banale e fazioso Sindaco del pregiudizio ideologico, che usa la lingua in modo abile per coprire le sue incapacità. In tutto l’intervento il caro Sindaco è riuscito, camminando su un filo sottile, a non nominare mai una volta l’associazione Solidarietà Nazionale, l’infantilismo politico regna.
Motivazioni furbesche quelle del Sindaco Pascucci, faziose per non dire idiote, ora capirete il perché:
Perché alla presentazione ufficiale del 22 marzo non è venuto nessuno dell’amministrazione?
Perché nei 6 mesi, dicasi 180 giorni che Solidarietà Nazionale opera per strada, tra la gente nessuno dell’amministrazione si è fatta avanti?
Nonostante i servizi sociali, perciò l’assessore, come il Sindaco in persona, hanno avuto contatti con famiglie che noi aiutiamo (abbiamo le prove) non ha mai detto nulla?
Perché solo adesso che abbiamo chiesto uno spazio comunale il Sindaco lamenta che non abbiamo mai contattato l’amministrazione?
Ne ha avute di occasioni ma che guarda caso non ha mai colto. Bastano queste semplici domande per demolire le motivazioni stupide e faziose del Sindaco per non aver accettato la mozione.
Il nostro lavoro continua, una raccolta ogni due settimane, pacchi consegnati tutte le domeniche, eventi di beneficenza, progetti e idee in campo per la creazione di posti di lavoro e sempre più famiglie bisognose da aiutare.
Fatte le dovute precisazioni, scritte nero su bianco, non potendo prendere la parola in aula, ci teniamo a sottolineare che ci siederemo a qualunque tavolo, perché siamo convinti di essere dalla parte della verità e della giustizia.”

 Forza Nuova Cerveteri