Cerveteri. Le foto-trappole non perdonano: oltre 80multe nell’ultimo bimestre

26

CERVETERI – “A guardare le immagine che ci restituiscono le telecamere delle fototrappole distribuite in tutto il territorio si resta sempre senza parole, cittadini che consapevolmente e senza alcuno scrupolo abbandonano rifiuti, imbrattano le nostre strade, inquinano il nostro territorio, fanno lievitare i costi del servizio con assoluta serenità” . Così commenta l’Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti leggendo l’ultimo report della Polizia Locale di Cerveteri.

Dal 1 novembre fino al 31 dicembre elevati oltre 80 verbali per un totale di 12.000 euro, nei confronti di chi ha abbandonato rifiuti lungo le strade del Comune di Cerveteri.

“Purtroppo, questi numeri confermano l’utilità e la funzionalità delle telecamere che abbiamo posizionato nel territorio comunale. Vorrei nuovamente ricordare a tutti i cittadini che abbandonare rifiuti in strada è un reato, non è un’azione da furbi. Tutti i rifiuti che vengono infatti recuperati, rappresentano ritiri straordinari da conferire in discarica e dunque una spesa ulteriore per il Comune e per la cittadinanza, che si ritroverà poi addebitato in bolletta il costo extra del conferimento. Oltre a ledere l’immagine e il decoro della nostra Cerveteri, che non merita per storia e cultura di vedere le proprie strade invase dai rifiuti”.

“Nessuna volontà persecutoria – prosegue l’Assessora Gubetti – non è nostra intenzione fare una campagna di “terrore”, ma le immagini e le segnalazioni che da troppo tempo ci giungono dai cittadini ci hanno costretto ad applicare misure estremamente rigide. Le foto-trappole, posizionate in modo omogeneo a sorvegliare il territorio, funzionano anche di notte: quindi, lo sottolineo soprattutto per quei pochi che pensano di poter aggirare l’occhio elettronico, anche al buio, anche senza luce, le telecamere immortaleranno in ogni caso la vostra targa e ciò che state abusivamente lasciando in strada”.

“Marina di Cerveteri, Cerveteri capoluogo, le strade di campagna, Valcanneto le foto-trappole quotidianamente registrano atti di inciviltà e di offesa alla nostra città, con la Polizia Locale e le Guardie Ecozoofile osserviamo i filmati – conclude la Gubetti – il mio appello, che rinnovo ancora una volta a tutti, è quello di rispettare il nostro territorio, di fare la raccolta differenziata seguendo attentamente tutte le normative vigenti. Ne vale per la bellezza della nostra Città e anche per le tasche dei singoli contribuenti, soprattutto in questa fase in cui siamo oramai pronti ad introdurre la TARIP, la Tariffazione Puntuale dei rifiuti. Un premio agli utenti maggiormente virtuosi e rispettosi del corretto smaltimento dei rifiuti”.