Cerveteri, in Piazza Aldo Moro arrivano le Stelle di Natale di AIL

CERVETERI – Anche in un momento così complesso e difficile, c’è una stella che continua a fiorire per colorare la speranza di chi lotta contro un tumore del sangue: è la Stella di Natale AIL. Al fianco di questa importante campagna solidale, a Cerveteri scende in campo la AS.SO.VO.CE., che nelle giornate di sabato 5, domenica 6 e martedì 8 dicembre sarà in Piazza Aldo Moro con uno stand solidale per raccogliere fondi e sensibilizzare la cittadinanza.

Le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma non si fermano di fronte al Coronavirus e oggi più che mai i pazienti hanno bisogno di terapie, assistenza nei centri specializzati e a casa, conforto e supporto psicologico. I pazienti immuno-compromessi sono due volte più fragili rispetto al resto della popolazione di fronte al Covid, per questo AIL lavora ogni giorno per potenziare i servizi offerti ai malati e far in modo che non si trovino mai soli nella loro battaglia.

La Stella di Natale di AIL è un appuntamento oramai entrato nella tradizione del mese di Dicembre anche nella nostra Cerveteri – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – grazie alla generosità dei volontari AS.SO.VO.CE. nella Piazza principale della nostra città, in Piazza Aldo Moro, sarà possibile acquistare una o più Stelle di Natale, ad un costo davvero modico. Avremo così l’opportunità di abbellire le nostre case con una pianta simbolo del periodo natalizio e allo stesso tempo di fare una buona azione”.

Acquistando una o più Stelle di Natale AIL, oltre ad un meraviglioso regalo di Natale, sarà possibile sostenere la Ricerca Scientifica e le borse di studio per giovani ricercatori, supportare i Centri di Ematologia, anche con la donazione di dispositivi di protezione personale, potenziare le cure domiciliari per adulti e bambini, riducendo l’affluenza in ospedale ai casi più urgenti, sostenere le Case alloggio AIL, per accogliere gratuitamente i malati e i loro familiari, finanziare servizi Socio-Assistenziali per le famiglie in difficoltà, offrire sostegno psicologico a pazienti e familiari e portare a casa dei pazienti farmaci e beni di prima di necessità.