Cerveteri. Gubetti: “Con i fondi del PNRR tante opere pubbliche per il rilancio della città”

CERVETERI – “Il nostro impegno è quello di dare continuità a quanto realizzato in questi 10 anni di mandato per proseguire e completare il rilancio del nostro progetto di sviluppo sostenibile per una Cerveteri sempre più vivibile, creativa, verde, bella, sicura, accessibile e innovativa”. A dichiararlo è la Coalizione Esserci 3.0 a sostegno di Elena Gubetti, candidata Sindaca di Cerveteri.

In molti Comuni italiani, domenica 12 giugno 2022, gli elettori saranno chiamati a scegliere Sindaci e Consiglieri comunali tra i candidati di innumerevoli liste elettorali, in lizza fra loro. Anche Cerveteri è chiamata a rinnovare la propria macchina amministrativa e, dopo ben due mandati dell’uscente Sindaco Alessio Pascucci, dovrà decidere se accordare la propria fiducia all’attuale Vice Sindaca Elena Gubetti oppure cambiare rotta, scegliendo il candidato del centrodestra Gianni Moscherini o Anna Lisa Belardinelli appoggiata dalla coalizione ‘Insieme per Cerveteri’.

Mancano meno di dieci giorno al voto e la campagna elettorale è ormai nel vivo. Recriminazioni e reciproche invettive incendiano il clima, già, surriscaldato dalle alte temperature di questo periodo. Il Sindaco che uscirà vincente dalle urne, al primo turno o con il ballottaggio, dovrà mettersi subito al lavoro per dare immediate risposte alla collettività. È un dato di fatto che due anni di pandemia e la guerra in corso stiano seriamente compromettendo non solo la stabilità economica del Paese ma anche quella delle fasce sociali più fragili e deboli delle famiglie italiane.

Per provare a dare risposte alle legittime preoccupazioni delle persone che stanno vivendo un momento storico così delicato dal punto di vista economico, sociale e ambientale, abbiamo rivolto alcune domande a Elena Gubetti, attuale Vice Sindaca e Assessora alle Politiche Ambientali, Tutela del Territorio e Mobilità Sostenibile del Comune di Cerveteri.

Per quale motivo gli elettori dovrebbero votare per Elena Gubetti, torinese, laureata in Architettura, Restauro e Conservazione presso il Politecnico di Torino?

Il motivo per scegliere Elena Gubetti, come Sindaco di Cerveteri, risiede nel fatto che in questi sei anni di operato nell’amministrazione Pascucci hanno avuto modo di conoscermi e di conoscere quelle che sono le mie capacità amministrative, la mia visione di sviluppo della città con un occhio rivolto sempre alla tutela dell’ambiente, del patrimonio storico culturale, con il desiderio di stare sempre all’ascolto dei cittadini”.

Alla luce delle criticità del periodo che stiamo vivendo, quali saranno le prime decisioni come Sindaca di Cerveteri?

“Sicuramente appena nominata Sindaco mi dovrò occupare, innanzitutto, di organizzare la squadra che andrà ad operare nei prossimi cinque anni. Così come prevede la legge, nei primi 45 giorni, fare il primo Consiglio comunale e nominare la giunta, lo strumento attraverso il quale questa amministrazione diventerà operativa. Ci aspettano tantissime cose da organizzare: il concerto di Jovanotti il 22 e il 23 luglio, l’Etruria Eco Festival e tante iniziative come la Sagra dell’uva che facciamo ogni anno, perché per noi l’estate è un periodo pieno di appuntamenti. Dal punto amministrativo dobbiamo far partire dei lavori che sono già pronti, le gare sono già state fatte e devono solo essere avviati i cantieri per: completamento del Lungomare, il tratto della ciclabile che deve essere realizzato a Cerenova, la ciclofficina presso la stazione di Marina di Cerveteri; e lavori che dovranno partire insieme alla realizzazione della LIDL, una nuova rotonda sulla Settevene Palo e una ciclabile che dall’ingresso di Cerveteri arriverà fino al campo Galli. Inoltre, abbiamo tutti questi finanziamenti che arriveranno dal PNRR che ci obbligano anche a sistemare la macchina amministrativa, implementando il personale con nuovi assunzioni, gare e scorrimenti di graduatorie”.

Città Metropolitana di Roma, per il lungomare dei Navigatori Etruschi, ha assegnato al Comune di Cerveteri due milioni di fondi del PNRR che si aggiungono al finanziamento di oltre 700mila euro della Regione Lazio. Quali saranno le opere previste con i lavori del secondo lotto?

Abbiamo ricevuto il benestare da Città Metropolitana per i primi fondi legati al PNRR che noi abbiamo chiesto per completamento del Lungomare 2. Il progetto che vogliamo realizzare a completamento del Viale Navigatore degli Etruschi è un progetto di 3milioni e 600mila euro, una parte di questi erano già stati finanziati dalla Regione Lazio attraverso bandi dei Comuni del litorale laziale circa 700mila euro e per la restante parte avevamo fatto un cofinanziamento, grazie ad un mutuo richiesto a Cassa Depositi e Prestiti. Però, noi lungimiranti, avevamo pensato di chiedere i fondi al PNRR ed effettivamente siamo rientrati in questo finanziamento. Siamo molto felici perché ci hanno attribuito 2milioni di euro. Con questi andremo a realizzare quello che abbiamo intitolato ‘Parco Marino di Campo di Mare’ (tutta la fascia compresa tra Viale dei Navigatori Etruschi e la spiaggia), in cui verrà realizzato un parco con aree fitness attrezzate, aree sosta, giochi per bambini, uno skatepark, un’area dove realizzeremo dei murales, grazie a degli artisti. A completamento del lavoro che abbiamo iniziato l’anno scorso con la realizzazione del Lungomare nuove opere che lo renderanno un luogo veramente bello.”

Elena Gubetti è sposata e madre di tre figli. Immaginiamo che è una domanda che le avranno fatto in molti: come riesce a conciliare lavoro e famiglia?

Una grande sfida quella di conciliare la mia famiglia, mio marito e i tre ragazzi, che ormai iniziano ad essere grandi, con un impegno così importante. Però, mi sento di poter dire che appartiene a tutte le donne la capacità di conciliare più cose. Per me è un impegno civico e conta anche l’esempio che voglio lasciare ai miei figli: cercare di costruire un futuro diverso per tutti impegnandosi per il bene comune, per la propria città”.