Cerveteri. “Fallimento Ostilia? Se confermato sarebbe una tegola per l’Amministrazione”

291

CERVETERI – Dai Consiglieri comunali di opposizione di Cerveteri, Aldo De Angelis e Salvatore Orsomando, riceviamo e pubblichiamo:

Se le notizie che ci sono arrivate corrispondono al vero ci ritroveremmo a dirvi ‘…Noi ve lo avevamo detto e abbiamo cercato di avvertirvi in tutti i modi suggerendo azioni e soluzioni….’ ma, purtroppo per Cerveteri, non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire, difatti potrebbe essere molto grave la posizione degli amministratori del Comune di Cerveteri che nonostante l’ingente credito nei confronti della società Ostilia, non hanno forse posto in essere tutte le azioni necessarie allo scopo di recuperare le stesse ivi comprese quelle cospicue somme (soldi dei cittadini) anticipate per i famosi lavori in danno tanto discussi in svariati Consigli Comunali. Vista la precaria situazione della società Ostilia e l’ormai conclamato stato di decozione della stessa, è forte il pericolo che oramai il recupero possa essere solo parziale o addirittura nullo, sempre che il comune si insinui tempestivamente nel presunto fallimento della società. È evidente che se tali attività di recupero non fossero poste in essere, si profilerebbe un danno erariale per l’Ente con possibili e possibili ricadute negative sull’attuale Amministrazione. E’ assai evidente e questo lo abbiamo rappresentato più volte con atti, interrogazioni e l’ultima mozione di richiesta recupero somme da Ostilia (puntualmente bocciata in Consiglio comunale dall’Amministrazione Pascucci) che, comunque, l’eventuale inerzia e la tardività vedrebbero concorrere il credito dell’ente con altri crediti, magari privilegiati o maggiormente garantiti. Siamo sicuri che l’Amministrazione Pascucci e, in particolare, gli amministratori hanno fatto tutto il possibile per il recupero del credito e soprattutto nell’interesse dei cittadini di Cerveteri? Non è che dopo gli innumerevoli appelli fatti da questi due ‘visionari’ consiglieri e da parte dell’opposizione (stampelle escluse) i cittadini si ritroveranno con un pugno di mosche in mano a causa di eventuali inadempienze di terzi?”.

Aldo De Angelis e Salvatore OrsomandoConsiglieri comunali Cerveteri