Cerveteri. COVID-19, primi casi positivi, Pascucci: “Già tutto sotto controllo”

352

CERVETERI – “Questa mattina abbiamo appreso dal personale della ASL RM4, con il quale siamo in costante contatto, di primi casi positivi al COVID-19 nel Comune di Cerveteri. Si tratta di un nucleo familiare di 3 persone conviventi e di un uomo. Sia il nucleo familiare, sia l’uomo erano già in quarantena preventiva, in attesa dei risultati dei tamponi e non hanno avuto contatti con la popolazione. Sono già state comunque allertate tutte le persone con cui potrebbero esserci stati contatti in questi giorni e sono state sottoposte a un isolamento preventivo”.

A parlare è il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che spiega: “Ringrazio il direttore della ASL dott. Giuseppe Quintavalle e il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dottoressa Simona Ursino e tutto il personale della ASL RM4 per l’encomiabile lavoro che stanno portando avanti in questi giorni e per il costante e puntuale aggiornamento che danno ai Sindaci del distretto”.

“Invito tutti i cittadini e le cittadine di Cerveteri – prosegue Pascucci – a restare in casa. Muovetevi soltanto per le motivazioni strettamente necessarie. I primi giorni del COVID-19 possono essere asintomatici; è quindi indispensabile evitare ogni contatto superfluo, anche con persone che non presentano sintomi. Nel rispetto dei DPCM emessi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e delle Ordinanze della Regione Lazio, chiunque presenti sintomi influenzali con febbre superiore ai 37,5 °C e problemi respiratori o chiunque sia stato nelle ultime due settimane in zone considerate pericolose deve immediatamente mettersi in autoisolamento e contattare subito il numero unico regionale 800118800 oppure il medico di base o il pediatra di scelta libera o chiamare i numeri presenti sul sito della ASL RM4 www.aslroma4.it. Sono certo che usciremo da questa situazione. E lo faremo più forti di prima. Ma dobbiamo sentirci tutti, nessuno escluso, responsabili. È una sfida di comunità. E la possiamo vincere soltanto insieme”.