Cerveteri. Boom di presenze per Sagra dell’Uva ed Etruria Eco Festival

CERVETERI – “Una Sagra dell’Uva e un Etruria Eco Festival di grandissimo livello in un’Estate da incorniciare, una delle più belle e partecipate della storia di Cerveteri, con una serie indimenticabile di spettacoli di livello nazionale e internazionale che hanno popolato le nostre piazze, la Necropoli etrusca e, per la prima volta, anche la nostra frazione di mare con il Jova Beach Party e il Summer Circus Village. Un cartellone estivo tra i più belli dell’intera Regione Lazio e tra i migliori in Italia, degno di una città con un enorme potenziale turistico come la nostra. Una Estate Caerite da tutto esaurito con nomi di grandissimo rilievo tra cui Lorenzo Jovanotti, Cristina D’Avena, Giobbe Covatta, Edoardo Leo, Francesca Reggiani, gli spettacoli per i 15 anni di UNESCO di Sergio Cammariere, The Legend of Morricone, Rocco Papaleo e Giancarlo Giannini e il gran finale con Loredana Bertè e Simone Cristicchi di questo weekend. Lo dimostrano anche i numeri di una festa, come la Sagra dell’Uva, che sta crescendo anno dopo anno, coniugando tradizione e identità con innovazione e futuro”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, commentando il boom di presenze registrato dalla Sagra dell’Uva e dall’Etruria Eco Festival.

“In tre giorni di Sagra dell’Uva ed Etruria Eco Festival – ha continuato Pascucci – abbiamo registrato sempre il tutto esaurito, con oltre 100mila presenze, e i concerti-evento di Loredana Bertè e Simone Cristicchi. Anche ieri, nell’ultimo giorno, grandissime emozioni con la tradizionale sfilata dei Carri allegorici in cui i Pentarioni (composti dai Rioni Casaccia-Vignola, S.Pietro-Frati, Madonna dei Canneti, Garbatella e Fontana Morella) si sono aggiudicati il premio della Scenografia con il bellissimo carro in onore del 15mo anniversario di entrata nell’Unesco e i Rioni Cerenova Costantica e Due Casette quello della Coerografia. Assegnati anche i premi per la gara della pigiatura, vinta dal Rione Casaccia e quelli per la “Fraschetta d’Oro” (vincitori Francesco Ciarrocchi nella categoria del Vino Bianco e Gabriella Ricci e Francesca Donnini nella categoria Vino Rosso) e per il “Grappolo d’oro”(vincitori Gianni Pagliuca nella categoria Uva Bianca e Fidenzo Ripani nella categoria Uva Rossa)”.

“Una meravigliosa conclusione della serata di domenica – ha proseguito Pascucci – è stato poi lo spettacolo Laser che ha ripercorso la storia della musica dagli anni ’50 fino ai giorni nostri con suggestive proiezioni proprio sotto la scalinata di Piazza Santa Maria, proprio accanto al Museo Nazionale Cerite. Uno spettacolo che ha riscosso un grande apprezzamento da parte del pubblico e che, nel segno dell’innovazione, vorremmo prendesse gradualmente il posto dei fuochi di artificio, sempre bellissimi e suggestivi ma spesso dannosi per l’ambiente e per gli amici animali”.

Un ringraziamento particolare – ha concluso Pascucci – va a tutti coloro che hanno reso possibile una Sagra dell’Uva di grandissimo livello, a cominciare dalla Giunta e, in particolare, gli Assessori alla Cultura Federica Battafarano e al Turismo Lorenzo Croci che hanno curato il cast artistico e l’Etruria Eco Festival, l’Assessore alle attività produttive Luciano Ridolfi che si è occupato dell’organizzazione dei giardini e di Piazza Aldo Moro e del rapporto con i Rioni, l’Assessore all’Agricoltura Riccardo Ferri che ha curato nei minimi dettagli la meravigliosa cornice della Piazza del Vino e dei Sapori a Piazza Santa Maria, culla della tradizione e dei prodotti eno-gastronomici del territorio. Un ulteriore ringraziamento va alla Polizia Locale, ai Funzionari e dipendenti del Comune, all’Associazione Circolo del Cinema Luce a Cavallo nelle persone di Michele D’Amato e Marco Redolfi che hanno curato l’organizzazione dell’Etruria Eco Festival, a Catia Minghi, Presidente dell’Associazione Momenti DiVini che ha animato e allestito la Piazza dei Sapori, a tutte le Cantine e ai Produttori di Cerveteri e non solo, ai partner istituzionali Mibac, Regione Lazio, Multiservizi Caerite e ai main sponsor Acea, Sodexo e Seatour, senza il cui sostegno nulla sarebbe stato possibile. Infine un ringraziamento speciale ai Rioni Casaccia-Vignola, S.Pietro-Frati, Madonna dei Canneti, Garbatella e Fontana Morella, Cerenova Costantica e Due Casette, custodi della tradizione della Sagra di cui ci auguriamo, anno dopo anno, un sempre maggiore coinvolgimento”.

“Sono veramente soddisfatto del grande lavoro e dell’impegno da parte di tutti, segno che la nostra città crede ancora nella sua Sagra dell’Uva e nelle potenzialità di Cerveteri, pienamente espresse in questa Estate 2019 che, sono sicuro, ricorderemo a lungo nella nostra città come l’Estate dei Record per il livello degli artisti, la qualità degli spettacoli e il numero delle presenze”.