Bracciano. Il Museo civico premiato da Wikimedia

27

BRACCIANO – Il Museo Civico di Bracciano è stato premiato da Wikimedia Italia grazie al progetto presentato “Il Museo sono io”, un’idea che mette al centro i visitatori e chi rimane impressionato dalle opere esposte. Così, il Museo Civico sbarca su una delle piattaforme più famose al mondo. Wikimedia Italia è un’associazione di promozione sociale che dal 2005 favorisce il miglioramento e l’avanzamento del sapere e della cultura. Grazie a questo premio il Museo Civico di Bracciano avrà “Wiki guida”.

Wikimedia Italia ha concesso un contributo di duemila euro per la realizzazione dell’iniziativa che metterà a disposizione un Wikimediano esperto per aiutare il museo a realizzare il progetto che richiamerà l’interesse di tanti curiosi e turisti.

Il progetto prevede la realizzazione di una Wiki-guida del museo civico con licenza copyleft che garantisce che i contenuti rimarranno sempre liberamente distribuibili e riproducibili.

La guida presenterà le opere esposte in museo per ognuna delle quali saranno rese disponibili le foto, i dati essenziali e un testo illustrativo dell’opera che verrà scritta con la collaborazione dei partecipanti al progetto. L’E-book sarà inserito nella prestigiosa raccolta Wikybook.

“Bracciano – dichiara il Sindaco Armando Tondinelli – da diversi anni ha iniziato a partecipare a progetti culturali, valorizzando le sue ricchezze storico archeologiche e naturalistiche che fanno della nostra cittadina un polo d’interesse importante. Con questo premio, il nostro Museo Civico,verrà ancora più valorizzato. Da poco, abbiamo anche la preziosa Collezione Panunzi, un tesoro di circa 400 reperti etruschi e romani che raccontano la storia degli insediamenti più antichi del Lazio”.

Ma come funziona il premio Wikimedia? Nei prossimi mesi le foto delle opere del museo verranno pubblicate in un’apposita sezione del Comune di Bracciano, corredate dai dati essenziali. Ai partecipanti sarà richiesto di integrare, utilizzando un numero di parole prestabilito, il testo relativo all’opera o alle opere scelte scrivendo ciò che essi ritengono sia importante comunicare. Verranno raccolte le indicazioni di chi ha visto l’opera sul sito o in museo. Protagoniste saranno anche le impressioni e i pensieri che l’opera suscita in chi la vede. I testi dei partecipanti verranno raccolti via email e valutati da una apposita commissione che sceglierà, tra quelle presentate, quelle che propongono una visione nuova ed interessante delle opere.