Bracciano. Più fondi dalla Regione per il distretto socio-sanitario

25

BRACCIANO – Più fondi per il distretto socio–sanitario Roma 4.3 che vede Bracciano come Comune capofila. Una sorta di “premio” per aver attivato molteplici servizi impolverati da anni.

Di recente infatti, la Regione Lazio ha chiesto distretto un aggiornamento ed eventuali modifiche al Piano Sociale di Zona vigente anche in considerazione della notevole implementazione economica pari a 124.310,42 euro per l’Anno 2019.

Le azioni che hanno portato a questo potenziamento di risorse sono state messe in atto dall’ufficio di Piano che coordina e gestisce le risorse regionali del piano di zona relative ai cinque comuni del distretto socio-sanitario Roma 4.3.

Il Comune di Bracciano ha trasmesso alla Regione la rendicontazione relativa all’anno 2019 in ottemperanza alla DGR 233 del 5 maggio 2020. “Dopo che la Regione ha chiesto l’aggiornamento – fa sapere l’assessore ai Servizi Sociali Roberta Alimenti – l’Ufficio di Piano ha convocato il Comitato Istituzionale (organo politico) dei cinque comuni del Distretto per l’aggiornamento del Piano stesso. In questa situazione era importante un confronto con il comune di Anguillara per la disamina dei bisogni specifici relativi al target disabilità adulta grave ed è stato necessario attendere l’insediamento della nuova Giunta di questo Comune che ha potuto esprimere solo i primi di dicembre il proprio parere in merito”.

Dunque a che punto è l’iter adesso? “L’Ufficio di Piano – fa sapere la dottoressa Simona Di Paolo, coordinatore ufficio di piano distretto Roma 4 e 3 e Rup – sta provvedendo ad ultimare il processo di elaborazione del Piano Sociale di Zona anche tenendo conto dei tavoli tematici con i soggetti interessati del territorio che si sono conclusi i 10 dicembre. Tali incontri divisi per target hanno garantito l’aggiornamento dei bisogni sociali, sanitari ed educativi, soprattutto alla luce delle condizioni di disagio determinate dalla Pandemia – COVID 19.

“Ci teniamo a specificare – afferma il capo area dei servizi sociali dott. Antonio Bucefalo – che tutti i servizi/interventi attivati con i Fondi del Piano Sociale di Zona dal Comune Capofila Bracciano sono esternalizzati attraverso le Stazioni Appaltanti e MEPA così come previsto dalla normativa vigente”.

Tutte le risorse economiche erogate dalla Regione a favore del Piano di Zona e non impegnate in questa annualità verranno riportate e utilizzate l’anno successivo.