Anguillara Sabazia – Ponton dell’Elce, riunione pubblica. Tante le novità da parte del sindaco Anselmo

0
177

ANGUILLARA – Si è tenuto sabato 7 dicembre, presso il Centro Anziani di Ponton dell’Elce, l’incontro organizzato dall’associazione “DIRITTI CITTADINANZA DEL LAGO”, moderato dal vice presidente, dott. Riccardo Pelliccioni.  Chi ha assistito alle notizie riportate dagli amministratori sabato scorso è rimasto incredulo ed esterrefatto dalle notizie da parte degli amministratori intervenuti alla riunione, che hanno esposto ai presenti, un notevole cambiamento che apporterebbe a Ponton dell’Elce uno sviluppo senza precedenti.

Potrebbe essere il 2020 l’anno della svolta per il quartiere di Ponton dell’Elce. Questo sembra aver portato la riunione, indetta dall’associazione Diritti Cittadinanza del Lago, per i cittadini del quartiere periferico di Anguillara Sabazia. Due servizi per il quartiere, attesi da molti anni, che finalmente sembrano vedere la luce.

La prima notizia, accolta quasi con stupore dai presenti, è giunta da parte del consigliere Massimo Pierdomenico, riguarda il passaggio di alcune corse dell’autobus, otto giornaliere, della linea 030, nel quartiere. Forse già prima di Natale, ATAC, l’Agenzia del trasporto autoferrotranviario del Comune di Roma provvederà ad effettuare alcune corse di prova, a distanza di quasi sette anni da quel gennaio 2013 quando le vetture avevano già percorso le strade interne del quartiere anguillarino.

Una buona notizia, che chiuderebbe un’annosa questione, le cui responsabilità politiche vanno ascritte esclusivamente alla passata amministrazione, guidata dall’allora ex Sindaco Pizzorno del PD. Praticamente affossò la possibilità di convogliare nel quartiere un percorso che era stato già definito dall’ente, ma solo per decisioni deleterie (come tante altre) non fu possibile permettere una mobilità sostenibile agli abitanti di Ponton dell’Elce.

Altra buona notizia è l’attivazione, martedì 10, della nuova cisterna all’acquedotto, costruita lo scorso anno per risolvere i frequenti abbassamenti di pressione. Una serie di impedimenti burocratici hanno procrastinato i tempi dell’effettiva messa in funzione, che sono arrivati alla data odierna. Martedì, giorno in cui un’ordinanza comunale prevede l’interruzione dell’erogazione dell’acqua nelle case di Ponton dell’Elce, verranno effettuati i lavori di collegamento dell’impianto alla nuova cisterna, per poter permettere, a questo punto, la manutenzione della cisterna vecchia, in modo da avere, si spera entro l’estate prossima, in funzione entrambe e sperare che ciò eviti i cali di pressione.
Anche per i lavori correlati al bando periferie, le notizie sembrano essere molto positive. Il bando di gara con l’anticipazione delle spese da parte del Comune, sta andando avanti, e si presume che nel giro di pochi mesi i lavori potrebbero iniziare.

Altra notizia è stata comunicata dal presidente del consiglio comunale Silvia Silvestri, con delega all’ambiente, la quale ha riferito che, al posto del servizio di raccolta del sabato pomeriggio ci sarà un canale preferenziale per il ritiro s domicilio degli ingombranti e degli sfalci.

Tale cambiamento sarà operativo tra poche settimane. “Non ci fidiamo e questo lo abbiamo detto chiaramente al sindaco Anselmo e agli amministratori presenti – commenta la presidente dell’associazione, dott.ssa Simonetta D’Onofrio – dopo che si è vissuti in un quartiere dove i danni permanenti da parte di chi ha governato in questi anni il paese sono stati innumerevoli. Tanta delusione ed ora è difficile credere alle promesse, ma saremmo veramente lieti nel venire smentiti dai fatti. Si è parlato di tanto di belle cose; sembra però che si ignori la realtà, anche sulla questione dell’acqua, dopo quanto abbiamo dovuto subire in questi mesi. L’invito che vuole fare l’associazione al sindaco Anselmo è che utilizzi tanta perseveranza, rimane comunque la strada migliorie affinché siano portati a termine i lavori”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY