Tarquinia. “Commissario vada avanti su San Giorgio!”

0
153

TARQUINIA – Perché singoli cittadini e ancor più incomprensibilmente i rappresentanti di uno soltanto dei Consorzi, spesso sostenuti da politicanti arrembanti, si adoperano contro l’operato dell’Amministrazione Commissariale, avversando l’uomo di Stato che nell’esercizio dei suoi compiti istituzionali, agisce per il ripristino della legalità ed al contempo per il concreto riconoscimento e la realizzazione dei diritti che le norme legalmente riconoscono?

Domanda che sappiamo non potrà avere ragionevole risposta se non appellandosi a esclusivi interessi individuali e/o a poco chiari progetti futuri di sfruttamento del territorio a dispetto degli strumenti urbanistici vigenti.

In questi mesi abbiamo apprezzato un Commissario Straordinario che, nell’esercizio dei propri compiti istituzionali, si è adoperato con rara coscienza civica e si è preoccupato di dare priorità assoluta alle esigenze primarie di un territorio e della sua collettività adoperandosi per portare acqua e fogne a San Giorgio.

Domanda a cui se ne aggiunge un’altra altrettanto allarmante: se non si vogliono acqua e fogne a risanamento igienico-sanitario della località San Giorgio, dove scaricano i propri liquami gli abusivi o anche i regolarizzati, sono a norma e controllati per la salute pubblica gli approvvigionamenti idrici dei pozzi?

Ancora una volta ne fa le spese il territorio e l’ambiente.

La nostra incapacità a comprendere è totale: come può preferirsi l’inquinamento alle reti idriche e fognarie pubbliche che vuole realizzare un Commissario Straordinario dopo che per tutte le legislature comunali succedutesi nel tempo nessun politico ha fatto ciò che si è dimostrato possibile fare?

 

Consorzio Poggio della birba sud

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY