“Squallido episodio a Passoscuro”

0
302

FIUMICINO – Vorrei segnalare pubblicamente un fatto brutto a cui ho assistito stamattina a Passoscuro, di fronte al chiosco dove prendevo il sole.
Non so se vi è mai capitato di vedere su internet i video dei delfini spiaggiati, riportati in mare e salvati dai bagnanti preoccupati per la salvezza dei simpatici animali.
Beh a Passoscuro scordatevi una scena del genere, questa mattina c’era un povero pescespada che sbatteva le sue pinne nell’acqua bassa vicino al bagnasciuga, c’era chi voleva salvare l’animale e chi appena visto ha pensato al ricavato per la sua pregiata carne. Indovinate chi ha avuto la meglio? Un ristoratore del lungomare, facendo finta di riportare la creatura marina in acqua alta tra gli applausi della gente, appena abbastanza lontano si è caricato l’animale, avvolto da un telo che copriva la sua lunga lama, e si è diretto verso l’uscita della spiaggia, mentre il pescespada, trascinato per la coda, si dibatteva ancora sulla sabbia. La gente basita se lo guardava dispiaciuta per l’occasione mancata, non capita tutti i giorni di pubblicare sui social un video commovente a lieto fine.
Logicamente sono state fatte tutte le segnalazioni di rito alla capitaneria di porto, e sembra che il pesce, ormai ovviamente morto, sia stato sequestrato al ristoratore al quale è stata fatta anche una bella multa, a dimostrazione che esistono delle regole e una legislazione che devono essere rispettate da tutti.
Anche da chi “abita da 50 anni a Passoscuro” e quindi pensa di poter “fare come gli pare” (citazione testuale).

Lettera firmata

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY