“Qualità della vita ed arredo urbano: siamo all’anno zero”

0
251

CIVITAVECCHIA – Spettabile Redazione,
è terminata la terza stagione estiva dell’Amministrazione Cozzolino e sul piano della qualità della vita ed arredo urbano siamo all’anno zero.
Degrado, letame, terreni dei privati incolti ed abbandonati, aree a verde del Comune abbandonate a se stessi. In sintesi, Campo dell’Oro, Boccelle, S. Liborio, Borgata Aurelia, la Città tutta, sono ridotti ad un disastro.
Dall’era Tidei a quella di Cozzolino, sono state emanate le ordinanze sindacali per la pulizia , sfalcio dei terreni e giardini privati ma nulla e’ stato fatto per farle rispettare.
E’ una vergogna che non è più tollerabile mantenere in essere, cosa aspetta il Sindaco ha dare un atto di indirizzo chiaro a coloro che sono preposti a far rispettare le ordinanze sindacali?
La nostra associazione ha, da tempo, sensibilizzato la Città Metropolitana ad intervenire nelle scuole della ex Provincia in quanto, stanno riaprendo l’attività scolastica con il degrado regnante all’interno ed all’esterno dei plessi scolastici.
L’ultima volta che sono stati sistemati gli istituti della Provincia è stato grazie all’intervento dell’Amministrazione Moscherini e quello delle Circoscrizioni che hanno fatto intervinire le maestranze di Enel, Guerrucci e quelle della Società SAG a titolo gratuito per la collettività nel 2007/8.
In sintesi, basterebbe far rispettare le ordinanze per uscire dal letamaio e zozzamaio persistente in tutta la Città.

Roberto Scarmigliati – Responsabile del Verde e Manutenzioni associazione “Civitavecchia al Centro”

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY