“La Casa dei Pinocchi seriali”

0
132

CIVITAVECCHIA – Spett/le Redazione,
no, non è la bottega di Papà Geppetto, ma un palazzetto in Piazza Guglielmotti ove incontrare qualcosa che assomigli ad una verità vera e concretata è merce rara, anzi da “quadretto commemorativo”!
Sarebbero tanti gli esempi di mancati impegni di manutenzioni e cure in questa perduta appendice di San Gordiano che potrei documentare negli ormai oltre trent’anni di residenza, ma meglio servirli “a gocce”, come l’ultimo di questa Giunta che si sperava innovativa e diversa, ma che non ha perso tempo per scoprirsi né più, né meno delle tante (e troppe !) precedenti in ogni tonalità cromatica.
Se la memoria non m’inganna, è dello scorso mese che un comunicato municipale ci rassicurava che “il Sindaco aveva pianificato sistematici ed accurati interventi risolutivi di nettezza urbana “ in queste zone lontane dal Sole del Pincio ; ed in effetti qualcosa abbiamo visto all’opera con una spazzatrice ( di cui avevamo perfino perso memoria !) e tre o quattro addetti scopini. Ma come sempre , vuoi per radicata negligenza di questi ultimi, vuoi chissà per quale altro oscuro motivo, tutta la zona pedonale ( marciapiedi e collaterali ) dalla “CONAD” a Piazzale Fucsia, compreso Largo Francesco Cinciari ( parcheggio utilizzato anche dai numerosi “forestieri” nelle gare atletiche nazionali alla tensiostruttura “ASgin”, è stata lasciata intonsa dalla spessa“coperta” di fogliame secco e sdrucciolevoli pollini che abbondantemente e puntualmente ci regalano gli eucalipti … e che tutt’ora insiste a violare anche le nostre dimore private nelle giornate in cui vi vengono trasportate dal vento!
Che ne dobbiamo trarre, Sig. Sindaco? Che è cambiato il Maestro ma l’orchestra suona sempre la stessa musica? Oppure: ma i marciapiedi fanno parte delle “competenze” comunali? Oppure che è tanto difficile (o antisindacale?!) mandare qualche controllo in corso d’opera dei netturbini ? Oppure : è “regolare” che uno sia alla guida della spazzatrice ed il collega “stravaccato” a godersi una sigaretta al suo fianco?
Credo che i cittadini/contribuenti periferici abbiano diritto, non voglio arrivare a dire come i residenti al Viale il cui asfalto perfino si consuma sotto l’opera della spazzatrice quotidiana, ma periodicamente per quanto basta a mantenerci un minimo di igiene (e sicurezza per i rischi d’incendio per qualche mozzicone sbadatamente gettato nei mucchi di fogliame) e – sovratutto – civico rispetto.

Gennaro Goglia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY