“Consultori: manca una programmazione all’altezza dei bisogni del territorio”

0
184

LADISPOLI – Grazie alla Asl Roma 4 per la risposta alle nostre segnalazioni sui consultori familiari, segnalazioni che proprio in questi giorni sono accompagnate da una raccolta di firme ancora in corso e da noi promossa. Le nostre preoccupazioni non riguardano la chiusura dei consultori (speriamo che nessuno l’abbia paventata da nessuna parte) ma la graduale grave riduzione del personale in dotazione. D’altrocanto se anche la Asl afferma la necessità di “rilanciarli” significa che quanto meno sono in sofferenza.

Abbiamo capito che pur di non chiuderli, il personale è stato ridistribuito e che, anche se con estrema difficoltà, si è cercato di mantenere una parte della complessa varietà di interventi che il consultorio è chiamato a realizzare. Ma, malgrado l’impegno profuso dagli operatori, quello che emerge è la mancanza di una programmazione delle attività all’altezza dei bisogni del nostro territorio. Un esempio per tutti: quanti e dove sono stati realizzati gli interventi nelle scuole? quanti ragazzi sono stati contattati rispetto alla platea degli iscritti? Pensiamo che gli interventi nelle scuole siano una priorità e vadano garantiti in tutti gli istituti scolastici. Non possiamo che essere soddisfatte anche della individuazione concreta del personale che manca allo stato attuale e che va integrato dopo il nulla osta della Regione: 41 unità, con vari profili professionali, servono alla nostra Asl per completare gli organici secondo le linee guida regionali! 41 unità di cui la Asl chiederà il nulla osta alla Regione per le assunzioni.

Stante le ultime notizie pervenute, la Regione finanzierà a breve per l’intera Regione n.100 assunzioni. La strada è ancora in salita e noi pensiamo che si possa fare di più da parte di tutti.e per questo il 5 aprile alle ore 18 a Ladispoli il “Coordinamento donne resistenti” invita la Asl a partecipare e a confrontarsi con noi, in un tavolo di lavoro aperto alla cittadinanza. A presto arriveranno gli inviti per i rappresentanti dei due Comuni, della Asl, della Regione Lazio. I consultori sono un servizio talmente importante per le nostre comunità che crediamo fermamente che il 5 aprile non mancherà la partecipazione, l’approfondimento e l’individuazione delle soluzioni più idonee per rilanciarli veramente.

Nel frattempo continua la nostra raccolta firme! e domenica 17 ci troverete in piazza Rossellini!

 

“Coordinamento donne resistenti” Ladispoli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY