“Cari candidati Sindaco: che ne pensate della nostra gestione delle aree verdi?”

0
97

LADISPOLI – Gentile candidato Sindaco,
se non ci conosci già, ci presentiamo: siamo un gruppo di cittadini volenterosi che da 6 anni gestiscono in autofinanziamento e senza oneri per il Comune, l’area verde di Piazza Odescalchi (qui l’esperienza è nota come Verdemarino), l’area verde in via delle Viole e la recente area verde (viale Mediterraneo) interessata di recente con la Marcia degli Alberi. La riqualificazione estetica ma soprattutto sociale delle suddette aree è fuor di dubbio ed è il frutto dell’impegno regolare di tanti cittadini. Abbiamo deciso di scrivere a tutti i candidati alle prossime elezioni tramite una lettera aperta perché desideriamo conoscere le vostre idee in merito. Tutte e 3 le esperienze sono fortemente Politiche ma sostanzialmente apartitiche: la volontà che il progetto si regga su una spontanea e duratura adesione dal basso, oltre gli avvicendamenti di partito ci conduce inevitabilmente lontano da logiche clientelari, di favore e di affinità ideologica.
Noi crediamo nel principio che la gestione pubblica e partecipata del bene comune sia una possibile via d’uscita dall’annosa questione “gestione pubblica/privatizzata”.
Verdemarino e l’area di via delle Viole scaturiscono da una lodevole, benché incompleta esperienza di bilancio partecipativo sulle aree verdi comunali: Sbilanciamoci con il Verde 2011, iniziativa tramite la quale si è formalmente concesso le aree in gestione (delibera di giunta n. 88 del 2011).
A questo punto, le domande che richiedono una vostra solerte risposta sono: qual è la vostra volontà politica in merito a queste esperienze? Intendete rinnovare la concessione? In che modo volete sostenere queste esperienze e promuoverne di simili? Diversamente dalla precedente amministrazione, siete disposti a conteggiare e pubblicare il risparmio economico derivante dalla gestione pubblica e partecipata di queste tre aree?
Restiamo in fiduciosa attesa e vi auguriamo buon lavoro.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY