“Amministrative 2019: la cambiale no”

0
415

CIVITAVECCHIA – Negli ultimi decenni, nel periodo a ridosso delle elezioni, si sente spesso parlare di cambiali; purtroppo non si tratta del ben noto metodo di pagamento con il quale ci si impegna a pagare un qualcosa nel tempo, ma di un metodo diffuso in alcuni ambienti di impegnarsi a garantire un incarico politico in cambio di voti.
Un film già visto qui a Civitavecchia, anche troppe volte!!!
Ebbene, proprio in questi giorni, mi sembra di capire che siamo difronte all’ennesima cambiale che qualcuno si sta apprestando a firmare, l’ennesimo inciucio per garantire a qualcuno un “posto sicuro” per i prossimi cinque anni.
Nell’ultima settimana, dopo mesi di si, no, forse e chissà, un personaggio ormai noto della politica locale ha tenuto una manifestazione in grande stile, in cui dichiarava di volersi candidare a Sindaco, con tanto di personaggi della politica romana e locale a supporto della sua candidatura. Candidandosi ha creato un pò di scompiglio, con due circoli dello stesso partito che voteranno per due candidati diversi e, non da poco, un candidato del suo stesso schieramento che improvvisamente vedrà decimati i suoi voti.
A distanza di pochi giorni ecco che sta per scattare “LA CAMBIALE”: il candidato in questione ha dichiarato su facebook che ha parlato molto con l’altro candidato, arrivando alla conclusione che se dovesse servire, “SOLO PER IL PARTITO”, è disposto a fare un passo indietro e ritirare la sua candidatura per sostenere l’altro candidato!!!
Ebbene, a questo punto il gioco è fatto: lui porta i voti, fa vincere l’altro, si prende un bell’incarico (assessorato, presidenza, ecc) e la cambiale è pagata!!!
Bene, bravissimo, ma secondo me non è così che si comporta un vero uomo di partito; se uomo di partito sei, ti tiri indietro, porti i tuoi voti e basta, come fanno tutti i veri militanti, facendo tutto per passione, senza pretendere nulla in cambio.
Se nei prossimi giorni ci dovesse essere una rinuncia da parte di qualche candidato, pretendete tutti che rinunci anche ad eventuali futuri incarichi pubblici, specialmente se remunerati.
Non state chiedendo la luna, pretendete serietà da chi vi potrebbe governare nei prossimi cinque anni!!!

Giulio Massarelli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY