Volley: doppio ko in casa Asp

0
126

CIVITAVECCHIA – Tanto impegno, ma non basta. La Margutta Litorale in Volley incassa la prima sconfitta stagionale nel campionato di serie B2 femminile. All’esordio di sabato pomeriggio al Palasport, davanti ad un discreto pubblico, le rossoblu sono state battute dal Vollyrò Casal De’ Pazzi per 3-1, al termine di una gara dalla quale si poteva raccogliere qualche punto. Decisamente combattuti i primi due set, con il primo andato alle ospiti per 25-21 ed il secondo alle civitavecchiesi per 25-20. Diverso il discorso nel terzo parziale, con il sestetto di Alessio Pignatelli che è tornato in campo sottotono, lasciando la possibilità alle avversarie di avere vita facile. Le terribili giovani del Casal De’ Pazzi (tutte classe 2004 e 2005), tra le quali 5/6 dell’Italia Under 16 vicecampione del Mondo, non se lo sono fatto dire due volte e si sono aggiudicate il set per 25-13. Il rimpianto più grande per la Margutta è il quinto set, dominato per buona parte, e poi perso per 25-22.
“C’è un pizzico di amaro al termine di questa gara – afferma Pignatelli a fine partita – perché probabilmente si poteva fare di più. Abbiamo giocato un match normale, ma fatto di momenti di buona pallavolo e altri di grande difficoltà. Dispiace anche per i tanti tifosi che ci sono venuti a sostenere e ai quali non siamo riusciti a dare la prima gioia stagionale, che speriamo arrivi il prima possibile. Dobbiamo lavorare per velocizzare il periodo di adattamento ad una categoria che ha un livello più alto e anche un gioco diverso rispetto a quello al quale ci eravamo abituati negli anni passati”.

Primo ko, ma anche primo punto stagionale per la Revolution Civitavecchia, all’esordio nel campionato di serie C maschile. Sul campo del Volley Life Viterbo i rossoblu sono stati battuti per 3-2, dopo aver cominciato in modo negativo l’incontro. Pronti, via e il sestetto di Alessandro Sansolini si è ritrovato subito sotto per 2-0 dopo due set comunque combattuti. Al rientro in campo c’è stata le reazione dei civitavecchiesi, che hanno trovato la forza di riaprire una gara che sembrava ormai chiusa. Mancini e compagni hanno prima accorciato le distanze e poi hanno trovato il set del 2-2 ai vantaggi. Giocato punto a punto, alla pari degli avversari, il tie break, perso però per 15-13.
“Siamo soddisfatti del complesso della gara – spiega il capitano e palleggiatore della Revolution Litorale in Volley, Luigi Mancini – perché abbiamo saputo reagire quando tutto sembrava ormai finito. Questo è sempre stata una nostra caratteristica negativa, e quindi siamo contenti di questa risposta che abbiamo saputo dare. È più importante del risultato in sé, visto che siamo solo alla prima giornata di questo campionato”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY