Tre punti d’oro per Civitavecchia e Cpc

0
85

CIVITAVECCHIA – Tre punti e via. Cosi inizia il 2017 per la Vecchia di mister Carmelino, che espugna il campo del Lepanto per 2-1. Tutti bravi a rimanere concentrati sulla gara fino alla fine, con la testa al risultato da riprendere prima e conquistare dopo. Compatti e guardinghi nel primo tempo, i nerazzurri si sono ritrovati in svantaggio dopo la rete dei padroni di casa, prima di dare vita ad una vibrante reazione. Prima infatti, l’attesissimo Garat, dopo mesi di infortuni e spezzoni, ha siglato la sua prima rete stagionale agguantando il pari, poi allo scadere il “solito” Vegnaduzzo, splendidamente imbeccato da Khoris su punizione, ha messo a segno di testa la rete della preziosa vittoria, con cui il Civitavecchia avvicina nuovamente il secondo posto, distante ora soltanto due punti. “Siamo soddisfatti oltre che del risultato – afferma il Ds Sandro Fabietti – della prestazione della squadra che con mister Carmelino sta crescendo come dimostrano gioco e vittorie”.

Tre punti pesantissimi anche per la Cpc, che in pieno recupero, grazie e Gigi Ruggiero, supera al Fattori la Vigor Acquapendente in una sfida in piena zona calda. Gagliarda la prestazione offerta dalla Roja, pur in campo con ben sei juniores. Partono bene gli ospiti che da fuori area, visti i pochi spazi davanti, tentano la via della rete ma un Chessa attento scongiurz ogni tentativo. La prima vera palla rete capita sui piedi di Loiseaux al 13pt; lanciato dopo una pregevole trama offensiva, si presenta solo davanti all’estremo difensore Palombi ma la conclusione finisce alta. Quindici minuti dopo Palombi colpisce da fuori area, la sfera resa insidiosa dalla leggera pioggia impegna un Chessa, che ci deve mettere del suo per respingere seppur in due fasi la conclusione. Al 35? episodio del rigore non dato ai portuali: slalom di Di Gennaro che appena dentro l’area viene atterrato da Colonelli: il collaboratore ben appostato gli indica la massima punizione, ma l’arbitro concede solo una punizione dal limite. Episodio dubbio seppur le immagini della rete MecenateTv e dei fotografi presenti facciano ben vedere che Di Gennaro era in area al momento dello sgambetto. Si va a riposo cosi in uno zero a zero che non da respiro a nessuna delle due squadre e che ai punti avrebbe visto prevalere i portuali. Secondo tempo con pochissime occasioni e tanto gioco a centrocampo, in cui prevale una Vigor raccolta a difesa del pareggio, e con i portuali li a cercare la rete che li riporterebbe in alto. Si annota solo una vera conclusione da parte di Elisei, che in mezzo all’area di sinistro deposita la sfera in mano al portiere. Entra Borriello, De Felici e Franceschi portando nuove energie. Sembra uno zero a zero annunciato ma in pieno recupero Ruggiero si invola in mezzo alla difesa avversaria e a tu per tu con Palombi, con un sinistro vellutato, fa esplodere il Fattori con la rete che vale i tre punti.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY