Tra strada e pista, giovani e amatori: Tirreno Atletica sempre presente

0
229

CIVITAVECCHIA – Domenica impegnativa per la Tirreno Atletica Civitavecchia. La prima scena è del Trofeo Bravin, manifestazione giovanile a carattere nazionale giunto alla 50^edizione, un appuntamento inserito all’interno della RUNFest, una serie di eventi che culmineranno con la serata di giovedì con il Golden Gala.
Il “Bravin” è dedicato alle categorie Cadetti e Allievi ed è stata la palestra per nomi illustri come Mennea che vinse i 300m in 35”6 nel 1969, la Dorio nel 1972 sui 2000m corsi in 6’40”8 o Fava che nel 1968 fuggì dall’occupazione del Liceo per non mancare al campionato Italiano di campestre e proprio lì senti parlare del Trofeo, considerato “il meeting più importante per gli Allievi”; non volle mancare a quell’appuntamento e corse i 2000m in 5’46”2.
Nei recenti anni molti atleti Tirreno hanno indossato l’importante maglia, come Federico Ubaldi per gli 800m in 2’00”1 o come i cadetti della 4×100 di Flaccavento-Patanè-Polidori-Berretti in 46”99; e ancora Andrea Flaccavento nel salto in alto con la misura di 1,73m; altri sono giunti sul podio come Alessandra Suadoni nei 1000m in 3’08”44; Micaela Abruzzese negli 80hs in 13”20°, Carlo Gransinigh nel giavellotto con la misura di 45,72m.
La grande partecipazione con circa 750 atleti provenienti da 14 regioni, ha reso la manifestazione importante per numeri e risultati: il cadetto biancoblu Christian Ceccarelli ha fermato il crono elettrico sul personal best di 10”02 sugli 80m mentre la gara di salto in lungo è stata penalizzata dalle lunghe attese per i ritardi organizzativi che hanno inficiato tutte le prestazioni e il ragazzo civitavecchiese, che ci ha abituato a salti ben oltre i 5metri, sicuramente a breve e in condizioni più idonee riscriverà il suo personale; per oggi si accontenta di un 4,85m.
La seconda scena si è svolta ad Ostia per il campionato regionale cat. Junior-promesse con un meritato argento per Pietro Bazzano nel salto in alto con la misura di 1,70m. Nella giornata, le gare open hanno visto la partecipazione di Mauro Scherzo M50 che nella gara dei 200m ha chiuso con un pregevole 26”01 che costituisce il miglior tempo stagionale; con lui Christian Panico m40 che nei 200m conclude in 26”93 in contemporanea con il salto in lungo che gli regala il personale stagionale con la misura di 5,37m.
La terza scena è la più suggestiva: la seconda edizione del Miglio di Roma, evento che affonda le radici nella corsa dei berberi del XV secolo: è una gara che si corre sulla distanza tra Piazza Venezia e Piazza del Popolo in batterie da 8 partecipanti a seguire. Circa 190 partecipanti tra scuole di atletica, amatori e atleti, a gareggiare prima dei top atleti (vittoria di Margherita Magnani e del norvegese Ingebrigtsen) hanno attraversato via del Corso. Federico Ubaldi e Samuele Scifo, per i colori dell’Università Roma Tre, sono giunti al traguardo in 4’38 e in 4’55”93 mentre per l’ateneo Tor Vergata, Matteo Moretti ha concluso in 4’44”60 piazzandosi rispettivamente in 15^, 28^ e 19^ posizione.

Patrizia Rotolo

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY