Successo ed emozioni al primo trofeo “Indra Mercuri”

0
165

CIVITAVECCHIA – La prima edizione del Trofeo Indra Mercuri si chiude con un enorme successo. La tre giorni di hockey in line internazionale messa in piedi dalla Cv Skating del presidente Luciano Mercuri raccoglie il massimo di consensi dagli addetti ai lavori di Italia e d’Europa.
A vincere, con un cammino netto e inequivocabile, il Labeda Shakers, formazione allestita dall’azienda di prodotti specializzati per l’hockey in line per vincere senza patemi di sorta. La ditta Labeda ha infatti riconosciuto l’ottima organizzazione del Trofeo Indra Mercuri ed ha chiamato a raccolta i migliori giocatori d’Europa per vincere il torneo made in Civitavecchia.
Al PalaMercuri sono stati 3 giorni di sport e divertimento, dove circa 150 atleti si sono dati correttamente battaglia sul campo per lasciare poi spazio ad ampi momenti di allegria e divertimento tutti insieme, all’insegna del fair play che sempre contraddistingue questo sport.
Ed all’interno della manifestazione, si è realizzato anche un piccolo “miracolo sportivo” per gli Snipers Tecno Alt: la formazione civitavecchiese, allenata per questi 3 giorni dallo slovacco Juraj Franko, vecchia conoscenza civitavecchiese, è riuscita nei quarti di finale nell’impresa di battere Jersey 53, formazione slovacca con un innesto americano allestita per vincere il torneo e scivolata contro un ostacolo apparentemente abbordabile, i giovani padroni di casa. Nel match infatti i civitavecchiesi chiudono il primo tempo avanti con un sorprendente 3-1, cogliendo di sorpresa gli slovacchi, che poi premono sull’acceleratore ma si devono arrendere al fortino civitavecchiese sorretto da un sontuoso portiere Loffredo.
Gli Snipers hanno poi perso la semifinale contro i Blue Devils di Brunico (6-2) e la finale per il terzo posto contro gli sloveni del Hockey Repair Shop (4-2) ma rimane la grande soddisfazione sportiva per un quarto posto in un torneo intriso di campioni e di giocatori nel giro delle varie nazionali.
Nella finale per il primo posto, vittoria netta del Labeda Shakers (8-2) sui Blue Devils, a coronamento di un cammino impeccabile e che ha visto la formazione della Repubblica Ceca soffrire solo in semifinale, vinta ad 1′ dalla fine per 3-2 sugli sloveni del Repair Shop.
I Premi individuali sono stati consegnati a: Rok Stojanovic (Repair Shop), miglior portiere; Michael Bezouska (Labeda Shakers), miglior giocatore; Martin Fiala (Labeda Shakers), miglior marcatore con 17 punti (gol + assist)

“Il ricordo di Indra Mercuri è stato onorato nel migliore dei modi e questo era il nostro obiettivo, che orgogliosamente possiamo dire perfettamente riuscito – affermano gli 8 soci fondatori della Cv Skating all’unisono – per farlo è servito un grande sforzo da parte di tantissime persone. Non possiamo che ringraziare davvero di cuore tutti i volontari, persone che hanno dedicato il proprio tempo libero, le proprie energie ed i propri contatti per la riuscita globale dell’evento. La Cv Skating vi è grata di cuore: i grandi risultati si raggiungono solo con una grande squadra e la Cv Skating si è dimostrata sul campo una famiglia larga, variegata e unita nell’amore per questo sport. Essendo una prima edizione temevamo di scivolare sulla classica “buccia di banana” ma invece tutto è andato per il meglio e abbiamo ricevuto complimenti all’unisono, anche da giocatori abituati a calcare palcoscenici importanti. Questo ci ha davvero gratificato molto. Si sono affacciati nel centro Italia, per la prima volta nel Lazio nella storia di questo sport, fior fior di campioni del mondo come Martin Fiala o Martin Gremlica, giocatori della nazionale italiana come Samuele Baldan o Andrea Ustignani ed addirittura giocatori da oltreoceano come l’americano Marcus Fajardo. E’ doveroso ringraziare poi i nostri sponsor, che con il loro contributo hanno permesso la realizzazione del nostro sogno. Grazie di cuore. Ora per noi soci è giunto il momento del meritato riposo ma già dalla settimana prossima saremo al lavoro per organizzare al meglio la stagione sportiva 2016-17 che sarà intensa e con qualche bella novità. Non potrà mancare ovviamente nel calendario degli eventi la programmazione del 2° Trofeo Indra Mercuri”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY