Rivincita di D’Amora e Di Giulio al Trofeo Maremma

0
184

CIVITAVECCHIA – Dopo l’assurda vicenda al Rally di Roma Capitale, dove l’equipaggio locale è stato squalificato per mancanza di un estintore portatile, usato poco prima per aiutare un altro equipaggio la cui macchina era in fiamme e senza che fosse dato loro il tempo utile per rimediarne uno nuovo, la navigatrice civitavecchiese Serena D’Amora, a fianco del suo pilota romano Roberto di Giulio, ha ottenuto la sua una rivincita al recente Trofeo Maremma.
La gara, disputata tra sabato 22 e domenica 23 ottobre scorsi, ha visto la partenza da centro di Follonica (Gr) e le nove prove speciali cronometrate nel cuore della Maremma, tra i comuni di Gavorrano, Tatti e Montieri.
Con un parco partenti di 80 vetture, l’equipaggio locale, a bordo della consueta Renault Clio N3 preparata presso l’Autofficina Di Giulio in Roma, reduce da un secondo posto nel 2015, tenta il piazzamento nel podio di categoria, che vede partire ben 18 vetture di N3.
La giornata del sabato ha previsto tre prove speciali di cui due volte la “Gavorrano” ed una prova spettacolo “Palagolfo” in notturna presso Follonica.
“Alla fine del sabato siamo quarti di classe e cerchiamo di puntare al secondo posto (dal secondo al quarto eravamo tutti vicini a meno di due secondi) – racconta la navigatrice civitavecchiese – mentre la domenica vede due prove speciali da ripetersi per tre volte, la ‘Tatti’ e la ‘Montieri’. Sulla prima prova speciale della domenica inizia a piovere e la macchina risulta ingestibile. Il primo di classe, fino a quel momento in testa, si ritira e dopo la prima prova di Tatti ci troviamo primi di classe, con l’equipaggio toscano Feti-Fabbri immediatamente dietro di circa un secondo. Le prove proseguono con una lotta contro Feti-Fabbri, finchè a due prove dalla fine, ci troviamo secondi di classe ad otto decimi dal toscano. Sulla penultima prova di Tatti purtroppo troviamo un equipaggio in panne che ci fa perdere secondi preziosi, pertanto andavamo a giocarci tutto sulla ultima di Montieri. Su Montieri partiamo rischiando un po’, in particolare sul fine prova e la spuntiamo sul toscano di quattro secondi netti. Pertanto vinciamo la classe per poco più di tre secondi su Feti. Un plauso anche alla organizzazione della gara che ha gestito l’andamento della corsa in maniera egregia”.
Una piccola iniezione di fiducia dopo la negativa esperienza della gara di casa, soprattutto perché in Toscana il parco partenti di N3 è sempre molto nutrito e riuscire a spuntarla con i locali è una bella soddisfazione, in particolare perché due delle tre prove quest’anno era diverse dallo scorso e quindi per noi, completamente nuove.

Per gli appassionati del motor sport, ricordiamo che domenica prossima si svolgerà a Civitavecchia il “4° Slalom Civitavecchia Terme Traiane, già programmato per il 18 settembre scorso, ma rinviato per “allerta Meteo” ed inserito in calendario sportivo dalla Federazione ACI-Sport, appunto domenica 30 ottobre.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY