Riva di Traiano: tra una settimana in acqua per un grande Invernale

0
217

CIVITAVECCHIA – Sono 47 le imbarcazioni iscritte ad oggi al Campionato Invernale di Riva di Traiano, Trofeo Paolo Venanzangeli, di cui ben 16 nella categoria “Per Due”, 18 in classe “Regata”, 10 in classe “Crociera” e 3 in classe “Gran Crociera”.
Tutti i vincitori dello scorso anno saranno in acqua a difendere il loro titolo: Ars Una, il Mylius 15 E 25 di Biscarini/Rocchi (Regata), Twins, Hanse 430 di Francesco Sette (Crociera), Mylan, Sun Odissey 49 di Anna Paolini (Gran Crociera). Anche nella “Per Due”, un campione c’è, anche se non dello scorso invernale, non essendoci stata la classe: si tratta di Lunatika, il Sun Fast 3600 di Stefano Chiarotti che si è aggiudicato il Campionato Italiano Offshore 2016 nella categoria. A contrastarlo in doppio tanti equipaggi agguerriti, come l’oceanico Matteo Miceli sul suo Este 35 “Perché Si”, o Marco Paolucci sul suo Comet 45S “Libertine”, che è stata anche una barca campione del mondo Orc in divisione Regata. Per non parlare, poi, dei 9.50 presenti, barche fatte per andare in doppio e che con il vento forte si esaltano. Anche Ars Una avrà il suo ben da fare in “Regata” per confermarsi campione. In acqua troverà tra gli altri l’agguerritissimo First 45 Er Cavaliere Nero di Paolo Morville, Canopo, il GS 39 di Adriano Majolino, vincitore lo scorso anno del Trofeo Grand Soleil, Quantum, il Vismara 34 di Giuseppe Massoni, Vulcano 2, First 34.7 di Morani/Zamorani e Vahine 7, First 45 di Francesco Raponi.

“Sono contento per il gran successo della divisione ‘Per Due’ – commenta il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché 16 imbarcazioni iscritte in doppio sono un’enormità, oltre che una grande novità, per un Campionato Invernale. Ci siamo già preparati per gestirle al meglio con percorsi più lunghi dedicati a loro per evitare problemi in boa. Sono particolarmente felice anche per l’elevato livello dei regatanti, sia in ‘Doppio’, sia in ‘Regata’ e penso che sarà, come sempre, un campionato altamente competitivo”.
Ma non c’è posto solo per i professionisti a Riva di Traiano. Le iscrizioni a “Crociera” e Gran Crociera” sono numerose.
“Sono in molti a scegliere in nostro invernale per potersi anche confrontare con i campioni – continua Farassino – e vivere con loro la regata, chiedendo consigli in banchina ma anche rubando con gli occhi in regata. Per chi vuole affrontare la regata con spirito più familiare c’è infatti la divisione Gran Crociera, che compie un percorso ridotto, corre in IRC, e non può utilizzare spinnaker e/o gennaker nelle andature portanti. Per questa divisione non saranno fatte partire regate con intensita? del vento stabilmente maggiore a 15 nodi e in caso di raffiche maggiori a 18 nodi prima o durante la prova. Da segnalare, inoltre, che in ‘Crociera’ sono presenti anche barche di scuole vela, come Albarossa e Bonarda della AVD Granlasco”.
L’appuntamento è quindi fissato per il 6 novembre alle ore 9:30 in Piazzetta dei Marinai per il Briefing del Direttore di Regata Fabio Barrasso. A fine regata ci sarà il consueto “Pasta Party” per gli equipaggi c/o il ristorante Il Caicco.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY