Ritorno al “Palamercuri” amaro per gli Snipers

0
219

CIVITAVECCHIA – Esordio casalingo amaro per gli Snipers che sabato tornavano finalmente ad esibirsi al PalaMercuri dopo una lunga pausa per i lavori di rifacimento dell’impianto. Per festeggiare l’evento presente l’Amministrazione comunale con il Vice Sindaco Daniela Lucernoni. Sul campo però ad imporsi sono i Mammuth Roma, per 5-4.
Gli ospiti partono meglio e mettono sotto pressione i civitavecchiesi che passano in vantaggio in maniera fortunata grazie ad una situazione di penalità differita, in cui i romani si segnano un gol per colpa di un retropassaggio sbagliato. Pari immediato in powerplay con una magia di Zacchi. Gli ospiti vanno sul 2-1 grazie ad un contropiede, poi un episodio molto contestato: tiro di Fabrizi, il disco rimbalza sul palo interno ma l’arbitro non si avvede e sul contropiede, mentre i civitavecchiesi festeggiano, Roma segna il 3-1. Prima dell’intervallo Valentini accorcia le distanze.
Nella ripresa batti e ribatti fino al 4-4 con una gara molto intensa e dura, ma sempre corretta. Ad un minuto dalla fine, in superiorità numerica, Arcese segna il definitivo 5-4. A nulla vale l’assalto finale degli Snipers che non agguantano il pareggio ed i primi punti della stagione.
“Peccato per la beffa nel finale – afferma coach Valentini – perchè meritavamo quantomeno un pareggio e di giocarcela all’over time. Ma questo è lo sport ed il risultato del campo va sempre accettato. Rispetto alla gara d’esordio contro Modena abbiamo fatto enormi passi in avanti ma dobbiamo e possiamo ancora migliorare molto. La grinta ed il carattere non sono mancati, se ora riusciamo ad associarci un po’ di disciplina tattica in più potremo toglierci belle soddisfazioni. La più bella vittoria è stata vedere gli spalti gremiti di pubblico come non mai; neanche ai tempi d’oro della A1 ricordavo tutta questa gente al campo, sintomo che stiamo lavorando bene sul territorio e che riusciamo a trasmettere la nostra grande passione”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY