Quarta sconfitta consecutiva per la CPC, ora è crisi nera

0
112

CIVITAVECCHIA – Ora è crisi nera per la CPC2005, battuta ieri mattina in casa da La Sabina per 3-2 in un match salvezza che che metteva in palio tre punti pesantissimi. Solo nelle prime due giornate la compagine portuale aveva occupato la penultima posizione in classifica, frutto a quel tempo di due sconfitte consecutive e della mancanza d’approccio alla categoria. Quest’oggi si è assistito all’ennesima occasione buttata al vento con un vantaggio sacrosanto e tante, troppe, disattenzioni o indecisioni nel reparto difensivo, che hanno sancito alla fine dei 90 minuti la quarta sconfitta consecutiva dopo il lontano pari nel derby. La CPC2005 paga quest’oggi oltremisura sia l’assenza di un centravanti, seppur Franceschi classe 99? si sia dannato l’anima lì davanti alla ricerca di palloni giocabili.
Cronaca. Tre cinque due con cinque under in campo per Castagnari, che sopperisce cosi alle assenze forzate di Superchi-Ponzio-Boriello e Giovani, mentre La Sabina che disegna intorno a Iannotti una squadra con sei under che alla fine risulterà vincente. Parte bene la CPC2005 che all’8? passa in vantaggio: punizione magistrale calciata da Bevilacqua che si insacca sotto all’incrocio e su cui nulla può Murante. Tanto gioco per i portuali che arrivano fino alla tre quarti padroni del centrocampo e del gioco, mancando però l’ultimo passaggio in proiezione offensiva. Tanto gioco che favorisce però La Sabina, che prima al 20? va vicina al pareggio con Iannotti su punizione, per poi siglarlo cinque minuti dopo nella dormita generale del reparto difensivo locale, con Marcelli che si ritrova a tu per tu con Chessa. Reagisce nel finale la CPC2005 che per due volte con Giambi e Ruggiero va vicino alla rete. Riposo per le squadre sull’uno a uno e nella ripreaa dopo un giro scarso della lancetta dei minuti Massaini approfitta dell’ennesima dormita dietro: Vincenzi che perde troppo tempo nel decidere e la punta ospite che ruba la sfera e insacca alle spalle di Chessa. La CPC2005 annaspa e mentre protesta per un fallo in area subito da Franceschi (difficile la valutazione anche se sembra colpire la gamba del giocatore portuale e non la sfera il difensore) La Sabina parte in contropiede e con Massaini insacca il tre a uno. Momento difficile che la CPC2005 a testa bassa cerca di superare spostando avanti il baricentro del gioco e al 18? solo l’imprecisione nega a Bevilacqua la rete, con la sfera che si spegne di un soffio a lato. Elisei per due volte va vicino alla rete nei minuti successivi: al 26? la sfera si spegne a lato dopo una buona progressione e al 28? viene fermato dal guardalinee per offside apparso inesistente, mentre insacca con un pallonetto alle spalle di Murante. Gli avanti portuali le tentano tutte con La Sabina che addietra forse troppo ma pronta a ripartire in contropiede come un sasso scagliato da una fionda. Prima Giambi e poi Ruggiero mettono in seria difficoltà l’estremo difensore ospite. Il Due a tre arriva al 39? con Sacripanti che finalmente crossa nel cuore dell’area e Loiseaux di testa mette alle spalle di Murante. Finisce qui in pratica la gara, con gli ospiti che scavalcano la CPC2005 relegandoli nella palude della retrocessione.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY