Poker della Cpc alla Guardia di Finanza, ora sola in testa

0
193

CIVITAVECCHIA – Serviva vincere per non fermarsi sul più bello e cosi è stato e con l’inaspettata sconfitta del Ronciglione United sul campo del Fiumicino i portuali trovano la vetta in solitaria, distanziando ora la seconda (Ronciglione United) di tre punti e la terza (Aranova) di sei. Eloquente il risultato con cui la “roja” si è imposta in trasferta sulla Guardia di Finanza: 4-0. Partita dai due volti con un primo tempo che le due compagini hanno sostenuto soprattutto sul piano fisico, sciorinando gioco e creando poco in avanti. Ripresa più tonica quella dei civitavecchiesi che, capiti i meccanismi, hanno affondato le unghie, prendendo in mano il pallino del gioco con più frequenza segnando quattro volte. Prova superlativa dei tre frombolieri d’avanti e di quel Claudio Panunzi in dubbio fino all’ultimo che ha guidato il centrocampo offrendo l’assist filtrante a Loiseaux in occasione del primo gol. La cronaca parla di un primo tempo d’attesa con il gioco che staziona nella maggior parte a centrocampo. Nelle rare occasioni da rete da segnalare il penalty in movimento fallito da Loiseaux, che su corner si ritrova dopo un rimpallo il pallone tra i piedi, dribbla accentrandosi ma tira tra le braccia del portiere. Al 23 è ancora la Cpc a sfiorare la rete: Caforio in sforbiciata sugli sviluppi di un calcio d’angolo tira a lato. Al 26 e al 40 è la volta della G di F. che prima con Cacchioni e poi con Lunghi tenta la via del gol da fuori area ma senza impensierire Marani. Ripresa d’altro tono e già al 3? Loiseaux su punizione dal limite tira di poco alto. All’8? passa la CPC: Panunzi imbecca in profondità Loiseaux che, penetrato in area, si defila sull’out destro per servire Elisei al centro dell’area che di giustezza insacca a mezza altezza battendo l’incolpevole Di Giosia. C’è solo la Cpc in campo e la G. di F. fatica non poco a tenere gli avanti portuali, che al 20? con Loiseaux hanno ancora la possibilità di passare. Il gioco prende la piega che mister Castagnari aveva in mente, i romani che attaccano e i portuali pronti a ripartire in contropiede, e al 33 si corona il raddoppio quando dopo un’azione in area la difesa romana atterra La Rosa e Spinetti decreta il rigore per i civitavecchiesi. Parte di mancino Ruggiero e la palla si insacca: due a zero. Al 37 le prove del terzo gol con Elisei che spacca in due la difesa e a tu per tu col portiere lo scavalca dribblandolo ma tira sull’esterno della rete. Al 38 cacchioni impegna Marani a terra, ma sarà questa l’unica azione di rilievo dei romani. Un minuto dopo Ruggiero, capace di eurogol come se fossero semplici appoggi, dalla tre quarti ricevuto il pallone, vede il portiere fuori dei pali e di esterno sinistro insacca con un pallonetto sotto l’incrocio dei pali; mastodontico. Al 40 ancora Elisei in contropiede entra in area, dribbla due giocatori e questa volta non sbaglia insaccando alla sinistra del portiere.
Finisce con la convinzione di aver battuto un avversario ostico e su un campo dove in pochi faranno risultato pieno, ricevendo i complimenti del mister Berruti, e allungando momentaneamente sulle dirette rivali.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY