Pari, spettacolo e rammarico per il Civitavecchia

0
296

CIVITAVECCHIA – Il Civitavecchia impreca: il derby col Ladispoli porta in dote un punto, ma al 92’ i nerazzurri erano in vantaggio per 3 reti a 2.
Partenza dura per Nencione e compagni: Toscano prima, Morasca poi, conducono gli ospiti sul 2 a 0, dopo neanche mezz’ora di gioco. Cerroni riapre i giochi (con la complicità di Marini) prima dell’intervallo, in tutto questo, da annotare un palo colpito da Alfonsi a cui ha fatto compagnia il legno scheggiato da Luciani. Il traumatico primo tempo del Civitavecchia termina con rammarico ma anche con la consapevolezza di aver ammirato una squadra tosta e ricca di qualità.
La ripresa sembra all’apparenza più soporifera, i nerazzurri faticano a riproporre l’intensità mostrata nei primi 45 minuti ma c’è Laurato in campo, e tutto, come per magia, può accadere. Al 24’st il fenomenale numero 11 di casa salta per l’ennesima volta capitan Gravina che, da giocatore, per la causa lo stende, impedendogli di giungere a tu per tu con Marini: secondo giallo e match finito per il civitavecchiese.
Dopo dieci minuti, Cerroni imbuca per Laurato: turbo inserito e freddezza massima al cospetto del portiere rossoblu: tocco beffardo quanto deciso: 2 a 2. A cinque dalla fine poi, esplode via Attilio Bandiera: Luciani, un’atleta, va detto, esemplare, fa partire una bordata dai 15 metri che gonfia la rete centralmente, portando tutta la Civitavecchia nerazzurra, a riveder le stelle.
A tempo scaduto, nei minuti di recupero, Cesaro batte bene un piazzato dai 25 o giù di lì, Mbaye, in barriera, salta col braccio scomposto: rigore, netto. Danilo Bacchi calcia senza esitazione, Nencione intuisce ma non può nulla, la palla rotola nel sacco per un 3 a 3 dal sapore davvero amaro per i padroni di casa.
“Questa – narra Mirko Moi difensore del Civitavecchia – non la metabolizzeremo tanto in fretta, abbiamo giocato una grande partita contro una signora squadra, era fatta, peccato, veramente”. Si è assistito, ad una gara fantastica, con tanti errori certo da ambedue le parti, ma anche con tanta qualità dispensata senza remore: è stata un duello più che una partita di calcio, ci è piaciuta di più Civitavecchia-Ladispoli, anche per questo.

Il tabellino

Civitavecchia: Nencione, Randisi (20’st Mbaye), Gallo, Filangeri (20’st Di Marco), Gimmelli, Moi, Luciani, Marino, Cerroni, Alfonsi (44’st Conti), Laurato.. Allenatore: Gianluigi Staffa. A disposizione: Paniccia, Iacomelli, Fittipaldi, Sirocchi.
Ladispoli: Marini, Gravina, Barone, Bacchi, Di Gioacchino, Vincenzi, Pagliuca (30’st Soccorsi), Morasca, Cesaro, Cerone (44’st Fratini), Toscano (26’st Tabarini). Allenatore: Claudio Zannini. A disposizione: Chessa, Di Paolo, Salvi, Capriotti.
Arbitro: Rispoli di Locri
Marcatori: 15’pt Toscano (L), 27’pt Morasca (L), 31’pt Cerroni (C), 34’st Laurato (C), 40’st Luciani (C), 48’st Bacchi (L) su calcio di rigore.
Ammoniti: Marino, Luciani, Gravina, Di Gioacchino, Toscano, Vincenzi, Cerone.
Espulso al 25’st Gravina per doppia ammonizione.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY