Mal di trasferta ancora fatale per la Cpc, sorride il Civitavecchia

0
175

CIVITAVECCHIA – Non guarisce dal mal di trasferta la CPC2005 che cade anche sul campo del Vescovio per 1-0. A sorpresa Elisei viene inserito nei quattro di difesa con Vincenzi in precarie condizioni, a cui va aggiunta l’assenza di Gallinari dopo un attacco febbrile in nottata, e quelle di Sacripanti e Poggi fermati dal giudice sportivo. Parte bene la CPC2005 e al 2? Ruggiero servito da Franceschi piazza dopo un dribbling la sfera sotto al sette, ma Rossi compie un vero e proprio miracolo allontanando la palla da una segnatura sicura. Al 7? ci prova Giambi che s’accentra e fa partire il tiro che è smorzato nella sua intensità da Masi, il quale favorisce Rossi nella parata. La partita si stabilizza con i romani che prendono le distanze e al 10? il Vescovio va alla conclusione con De Vincenzi, senza impensierire Chessa. L’arbitro inizia a dispensare ammonizioni facendo scorrere il tempo e frazionando il gioco, e al 33? Barbarella arriva alla conclusione con un tiro debole da dentro l’area che non impensierisce Chessa. L’occasione vera il Vescovio la ha al 43? quando dopo un calcio di punizione battuto da Barbarella la sfera da Chessa viene respinta sui piedi di Masi che insacca, ma l’arbitro annulla per fuorigioco apparso dubbio. Riprende il gioco nella ripresa e nei primi minuti prima Barbarella tira debolmente, poi Ruggiero dopo uno slalom in mezzo ai difensori tira con Rossi che respinge; Loiseaux, lasciato solo in mezzo all’area, colpisce a botta sicura colpendo però la traversa. Sarà quest’ultima l’occasione ghiotta nella ripresa per i portuali, che dopo l’espulsione di Rossi per doppia ammonizione perderanno il lume del gioco e della ragione tattica, prendendo al 32? con Palazzolo il gol vittoria dei romani.
Fino alla fine null’altro degno di nota da annoverare se non la scarsa predisposizione ad alzare di un minimo la voglia da parte della Roja, per portare a casa questo genere di partite che gli avversari offrivano su di un piatto d’argento. Onore e merito al Vescovio con una mentalità vincente che, seppur in inferiorità numerica ha cercato la vittoria fino al 95?.

Sorride invece il Civitavecchi che al Fattori supera l’Astrea per 2-1 e si rilancia nelle posizioni di testa, raggiungendo la quinta piazza a tre lunghezze dal secondo posto. Dopo il vantaggio di Vegnaduzzo e il pari dei ministeriali, il gol vittoria è arrivato quasi in zona Cesarini con una pregevole punizione di Luciani.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY