La Tirreno Atletica griffa anche i Campionati italiani Master

0
197

CIVITAVECCHIA – A Cassino si è svolta la tre giorni dedicata ai Campionati Italiani “over 35” e la Tirreno Atletica Civitavecchia ha lasciato, anche in quest’occasione, la sua firma vincente.
Nella giornata di apertura, sulla distanza dei 1500m, vinta dalla romana Faiola in 4’48”35, Paola Tiselli si fregia della medaglia di bronzo con la prestazione di 5’02”88 mentre il giorno seguente si aggiudica agevolmente l’oro sugli 800m vincendo con estrema facilità in 2’30”09.
Animata la gara degli 800m maschili con un indomito Andrea Bussoletti, un serrato fotofinish posto sotto la lente d’ingrandimento dei giudici decreterà l’argento del biancoblu SM55 in 2’15”51 contro il 2’15”50 dell’atleta romagnolo.
La zelante Lucilla Di Stefano non manca mai di dare il suo apporto positivo alla squadra e si cimenta in tre gare: 100m corsi in 15”29m, 200m corsi in 32”19 e i 400m corsi in 1’010”98.
Il giro di pista è prerogativa di Marcello Befani, Roberto Di Luzio e Alberto Bassi: 59”29 per Befani Sm45 e vittoria di batteria per Di Luzio SM55 in 1’01”32 mentre il quasi ottuagenario Alberto Bassi indossa il bronzo di categoria concludendo i 400m in 1’28”60.
Per il settore velocità, Massimo Dolci Sm40 è atteso in pista dalla calura estiva e alle 13,30 si piazza in corsia e in 13”01 brucia la gara dei 100m. Subito dopo lo attende la sabbia del salto in lungo: un salto di 4,68m, , un salto pregevole se si pensa che è andato sbattendo verso una media di 2,9m di vento contrario, un balzo che lo piazza fra i primi dieci del Campionato Italiano e inoltre riscrive il record societario di categoria.
Alla pedana dei lanci, Roberto Mancini Sm60 si piazza in 4^ posizione nel lancio del martello 5Kg con la misura di 34,70m; mentre nel lancio del disco da 1Kg segna 30,35m e nel lancio del martello M. Kg9.08 scaglia a 11,15m. Giuseppe Passarelli Sm65 al giavellotto 600gr mette il punto a 35,61m e nel peso 5Kg a 8,88m.
Lunghe distanze attendono i macinatori di pista. 5000m per Emiliano Catullo Sm35, Alessandro D’Orazio Sm40 e Giuseppe Romiti Sm45; 12 giri e mezzo di pista molto combattuti che piazzano Catullo in quarta posizione con 16’03”77; D’Orazio avvezzo più alle corse su strada si misura per la prima volta sul manto rosso e ottiene un buon 18’13”72 invece Romiti sigla il PB migliorando di ben 5” il precedente primato. Il giorno seguente i tre mezzofondisti sono attesi a Tarquinia, dove dominano i 3000m del Trofeo Laureti. Catullo si aggiudica il Trofeo in 9’21”08 sul collega frusinate a 12” da lui, D’Orazio è sesto in 10’41”10 e Romiti in 12’15”65 suo nuovo best sceso di ben 24”; a far loro compagnia il collega di squadra Antonio Galeani SM50 giunto ai piedi del podio in 10’31”90 suo record personale.
Archiviato un altro importante fine settimana Tirreno, con atleti competitivi in ogni settore ed in ogni categoria pronti a lasciare la traccia biancoblu su ogni territorio in cui approdano.

Patrizia Rotolo

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY